A Luzzano di Moiano la scopertura della statua commemorativa per le vittime di Nassiriya

11:32:31 3519 stampa questo articolo

A Luzzano di Moiano il 14 giugno si terrà la cerimonia ufficiale di inaugurazione di una scultura in pietra, in onore dei 19 Caduti della strage di Nassiriya avvenuta il 12 novembre 2003. Nella strage, persero la vita 12 carabinieri, 5 militari dell’Esercito e 2 civili italiani. La cerimonia si terrà presso la Villa Comunale, alla presenza delle massime autorità civili, militari, religiose e giudiziarie della Provincia di Benevento.
Il raduno è previsto alle 18 con l’arrivo della Fanfara dell’Arma dei Carabinieri e delle autorità al luogo della manifestazione, seguirà la cerimonia dell’alzabandiera, l’intervento del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Benevento, il Colonnello Antonio Carideo, e del primo cittadino di Moiano, pietro Palma. Subito dopo, si darà corso allo scoprimento e alla benedizione dell’opera da parte del Cappellano Militare, Don Emilio Di Muccio, e, quindi, si procederà alla resa degli “Onori ai Caduti” con la deposizione di una corona di alloro in loro memoria. Alla fine della cerimoniala Fanfara del 10° Battaglione Carabinieri “Campania” terrà un concerto sul sagrato della Chiesa di San Nicola con l’esecuzione di alcuni brani musicali del proprio repertorio.
La scultura commemorativa è stata realizzata dall’artista Angelo Viola, originario di Luzzano, ed è ricavata da un blocco in pietra serena, alto oltre due metri. L’opera raffigura un carabiniere in uniforme operativa turchina, utilizzata nei servizi durante le operazioni fuori area, che avanza recando innanzi a sé un tricolore, mentre alle spalle si stagliano 19 gocce o meteore, che simboleggiano i caduti italiani nell’attentato terroristico.



Articolo di Valle Caudina / Commenti