Aggressioni a medici ed infermieri, la Croce Rossa di Benevento scende in campo

19:17:24 1556 stampa questo articolo
Aggressioni a medici ed infermieriAggressioni a medici ed infermieri

"Dal 10 al 17 febbraio scenderemo in piazza per lanciare un appello: la violenza contro il personale sanitario deve finire”. 

“Apprendo, con immensa tristezza, che, anche nella nostra comunità, si è diffuso il virus della violenza contro il personale sanitario”. Così, Stefano Tangredi, presidente del Comitato CRI Benevento che lancia la campagna nazionale “non sono un bersaglio” alla quale la Croce Rossa ha aderito.

“Le aggressioni degli ultimi giorni – scrive Tangredi - agli infermieri dell’Ospedale Fatebenefratelli confermano l’incomprensibile dato nazionale, secondo cui sono stati circa 3000 i casi di violenza nel 2018. Aggressioni in ospedali, presidi medici, pronto soccorso e ambulanze, perpetrate ai danni di chi deve garantire la nostra salute. Violenze contro persone che cercano di fare al meglio il proprio lavoro, spesso in condizioni di stress e difficoltà. È necessario condannare fermamente questo genere di comportamenti e valorizzare il ruolo dei sanitari”.

E conclude. “Per questo, il Comitato Croce Rossa di Benevento ha aderito alla Campagna nazionale ‘non sono un bersaglio’, allo scopo di sensibilizzare la popolazione sulla necessità di riconoscere protezione a tutto il personale sanitario. Dal 10 al 17 febbraio scenderemo in piazza per lanciare un appello: la violenza contro il personale sanitario deve finire”. 



Articolo di Attualità / Commenti