Anpci, all'assembela nazionale i rappresentanti del Comune di Ginestra degIi Schiavoni

12:30:7 3615 stampa questo articolo
Zaccaria SpinaZaccaria Spina

Il sindaco del Comune di Ginestra degli Schiavoni Zaccaria Spina insieme agli assessori Edi Barile, Antonio Martucci ed a Leopoldo Martucci, parteciperà alla XV Assemblea Nazionale dell'ANPCI (Associazione Nazionale Piccoli Comuni d'Italia) che raduna i comuni fino a 5.000 abitanti e che si terrà in Calabria il 5 e il 6 settembre a Calopezzati (CS) e il 7 settembre ad Altilia (CS).

La delegazione del Comune Fortorino, presenzierà all'Assemblea per cercare di individuare soluzioni concrete tese ad arginare le difficoltà che le Autonomie locali stanno vivendo in questo periodo. "Questa adunanza di sindaci - ha dichiarato Spina - è di fondamentale importanza per le amministrazioni fino a 5000 abitanti. La proliferazione normativa degli ultimi tempi sta minando la funzionalità, l'efficacia e l'efficienza delle amministrazioni comunali con conseguenze negative che si ripercuotono non solo sugli amministratori e sui dipendenti comunali ma soprattutto sui cittadini". I tre giorni dell’ Assemblea avranno un calendario fitto di impegni. Verranno, infatti, discussi temi di carattere normativo (come ad es. quello sulla stazione unica appaltante), economico - finanziario (organizzazione delle fiscalità locale e dotazione economica-finanziaria) e di gestione in forma associata delle funzioni. Proprio quest'ultimo tema avrà un ruolo di primo piano con un grande dibattito tra i sindaci. La gestione associata delle funzioni fondamentali dei comuni, secondo l'ANPCI, non deve essere un obbligo sic et simpliciter ma una possibilità che ogni amministrazione deve avere per poterne esaminare funzionalità, efficacia, efficienza, costi e benefici.
La XV Assemblea dell'ANPCI sarà anche l'occasione per definire gli ultimi dettagli per la grande manifestazione nazionale che i comuni stanno preparando alla volta di Roma il prossimo 16 settembre, con presidi davanti Montecitorio e Palazzo Chigi.

"Questa assemblea nazionale - ha detto Zaccaria Spina - è una grande opportunità di confronto e di dibattito sui temi più caldi per gli amministratori dei comuni fino a 5.000 abitati che sono la stragrande maggioranza. La legislazione attuale - continua il primo cittadino di Ginestra degli Schiavoni - si fonda su presupposti che si ritengono errati a monte; Si dà infatti per scontato il fenomeno del calo demografico accettando in modo rassegnato l’idea dello spopolamento dei comuni e producendo una serie di norme che tendono ad accorpare e tagliare un po’ tutto.
Tale approccio - continua Spina - produce norme che tendono inevitabilmente ad aumentare ed accelerare il fenomeno della desertificazione a fronte di risparmi e benefici pari a zero. Continuando così si favorirà la costituzione di enormi aree abbandonate con conseguenze drammatiche oltre che dal punto di vista sociale e culturale, anche da quello territoriale ed ambientale. Bisogna reagire rispetto a questi presupposti con la mobilitazione degli amministratori comunali per un politica che reintroduca il riequilibrio demografico a favorisca le possibilità di vita dovunque. Noi siamo l'Italia degli 8.000 comuni - conclude il sindaco - e dobbiamo difendere a gran voce la nostra cultura, le nostre tradizioni, le identità locali e la cura del territorio.”



Articolo di Fortore / Commenti