Milei in Vaticano: abbraccio con il Papa, lo aveva chiamato "imbecille". Poi da Mattarella e Meloni

0:10:31 2135 stampa questo articolo
Papa FrancescoPapa Francesco

Un incontro inaspettato tra il pontefice e il neo eletto presidente argentino dopo le offese di Milei a Bergoglio durante la campagna elettorale. Dopo l'incontro in Vaticano, Milei ha continuato la visita vedendo il presidente Mattarella e la presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

Città del Vaticano - Un abbraccio caloroso e un colloquio privato di alcuni minuti. Si è concluso così l'incontro tra il presidente argentino Javier Milei e Papa Francesco in Vaticano. Il leader argentino, che in passato aveva definito il pontefice "imbecille" per le sue posizioni sulla giustizia sociale, ha partecipato alla messa di canonizzazione di Mama Antula, religiosa argentina molto cara a Bergoglio.

Al termine della cerimonia, Milei si è avvicinato al Papa per salutarlo. I due si sono abbracciati a lungo e hanno conversato per alcuni minuti. Il presidente argentino ha poi pubblicato sui social media una foto dell'abbraccio con il Papa, scrivendo: "Muchas gracias...!!!".

L'incontro tra Milei e Francesco è stato inaspettato, soprattutto alla luce delle offese che il leader argentino aveva rivolto al pontefice durante la sua campagna elettorale. In quell'occasione, Milei aveva definito Francesco "un imbecille" e "il rappresentante della malignità sulla Terra".

Dopo la sua elezione a dicembre, Milei aveva però ritrattato le sue offese, chiedendo scusa al Papa. Francesco aveva dichiarato di aver perdonato il leader argentino, affermando che "le parole offensive non cancellano le persone". L'incontro in Vaticano è stato quindi un segno di distensione tra i due. Non è chiaro se il colloquio abbia avuto un contenuto religioso o politico, ma è evidente che entrambi i protagonisti hanno voluto mettere da parte le divergenze del passato. L'incontro è durato circa un'ora, fatto un po' insolito - fa notare qualche esperto vaticanista - dato che non sono stati presenti gli interpreti.

L'incontro tra Milei e Francesco è stato un momento di grande significato per entrambi. Il Papa ha dimostrato la sua capacità di perdonare e di riconciliare, mentre Milei ha fatto un passo importante verso la moderazione.

Incontri istituzionali con Mattarella e Meloni

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto al Quirinale il Presidente della Repubblica Argentina, Javier Gerardo Milei.

Milei, il controverso economista e neo presidente argentino, dopo l'udienza privata con Papa Francesco in Vaticano, ha avuto due incontri istituzionali: uno con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e uno con la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

L'incontro con Mattarella è stato informale e di natura conoscitiva. I due hanno discusso di diversi temi, tra cui la situazione economica globale, il rapporto tra Italia e Argentina e le future sfide per l'Europa. Era presente all'incontro il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Antonio Tajani.

Il colloquio con Giorgia Meloni è stato più lungo e approfondito. I due leader hanno discusso di politica economica, con Meloni che ha espresso apprezzamento per le idee liberali di Milei. Si è parlato anche del futuro delle relazioni tra Italia e Argentina, con la premier italiana che ha sottolineato l'importanza di rafforzare i legami economici e commerciali tra i due Paesi.



Articolo di Chiesa / Commenti