Conservatorio. Il 30 gennaio presentazione del romanzo 'Magellano e il magizete'

9:55:24 5005 stampa questo articolo
Benevento - Conservatorio Statale di MusicaBenevento - Conservatorio Statale di Musica

Venerdì 30 gennaio alle ore 18 presso il Conservatorio Statale di Musica "Nicola Sala"di Benevento, in via La Vipera, sarà presentato il "Magellano e il magizete"(Edizioni Spartaco), il nuovo romanzo di Guido Trombetti. Con l'autore intervengono Filippo de Rossi, Rettore dell'Università degli Studi del Sannio, la professoressa Annamaria Lamarra e il professor Giuseppe Zollo. Sarà una presentazione fuori dall'ordinario perché accompagnata da note musicali.Parole e musica dunque per presentare il nuovo romanzo di Guido Trombetti, il cui ricavato è devoluto all'Associazione "Save the Children" Italia Onlus. A margine della presentazione l'autore firmerà i romanzi e discuterà con i lettori. "Il Conservatorio è una realtà dinamica e significativa aperta al territorio - ha detto Caterina Meglio, Presidente del Conservatorio di Benevento - e l'alta formazione musicale è nel panorama nazionale un elemento di eccellenza per il territorio. Il Conservatorio oltre che istituzione di alta formazione musicale è motore della vita culturale e della creatività di Benevento e puntiamo nel mettere a sistema le maggiori realtà istituzionali culturali locali. La passione che guida il nostro lavoro ci consente di proporre appuntamenti culturali che possano essere momento estremamente importante e significativo per la comunità e per il Conservatorio"."Apertura alle nuove tendenze e apertura al territorio è l'atteggiamento con il quale portiamo avanti tutte le nostre attività di alta formazione - ha sottolineato il maestro Giuseppe Ilario, Direttore del Conservatorio di Benevento - e come valore aggiunto ci mettiamo il massimo impegno e la dedizione insieme con la condivisione con gli attori del territorio". Protagonisti del romanzo sono scrittori del calibro di Verne, Asimov, Swift, Dumas, Conrad, che rivendicano un posto come soci del circolo "Esploratori e navigatori di ieri e di oggi", fondato da Magellano alla fine del Seicento, presieduto da Noè e sostenuto da Neil Armstrong e Cristoforo Colombo. Realtà e fantasia sono davvero incompatibili? È la domanda che solo nell'ultima pagina troverà risposta grazie al contributo di quattro scolari curiosi, pieni di vita e di immaginazione, ma anche all'apporto di Giuseppe, impiegato postale, che ritroverà se stesso al termine di un viaggio in un paese bizzarro ma per niente inverosimile. Il libro "Magellano e il magizete" può essere letto a più livelli, quanti sono i piani narrativi scelti da Trombetti: come una favola moderna ricca di nonsense, come una profonda riflessione sulla realtà che ci circonda, come il contributo narrativo, ai suoi idoli di sempre, di un appassionato di libri e cinema. Ai lettori il compito di attribuire un'identità ai personaggi di un storia narrata con linguaggio fluido, accattivante; ai sognatori il privilegio di riconoscersi in qualcuno di essi.



Articolo di Letteratura / Commenti