Benevento. CortinCarcere 2024: Il cinema sociale oltre le sbarre

10:18:12 1072 stampa questo articolo
ArTelesia FestivalArTelesia Festival

Il “Social Film Festival ArTelesia” porta il Cinema e la Riflessione Sociale in Prigione.

L'11 aprile 2024, alle 11:30, presso la Casa Circondariale di Benevento, prende vita la terza edizione del progetto "CortinCarcere". Un'iniziativa che, con coraggio e determinazione, ha l'obiettivo di portare il cinema di qualità dietro le sbarre, trasformando le mura della prigione in un palcoscenico di formazione e riabilitazione sociale.

"CortinCarcere" si propone di utilizzare il linguaggio cinematografico come un potente strumento di reinserimento sociale per coloro che sono privati della libertà personale. Oltre alla proiezione di film, il progetto coinvolge autori, attori ed esperti del settore, creando così un ponte tra il mondo dentro e fuori le mura carcerarie. Senza il contributo prezioso del personale della Casa Circondariale, questo progetto ambizioso non sarebbe mai diventato realtà.

L'iniziativa è promossa dalla Camera Penale di Benevento e dall'APS Libero Teatro di Benevento, con il supporto tecnico-logistico della Direzione del carcere. La direzione artistica di "CortinCarcere" è affidata all'Associazione Libero Teatro, nota per essere l'organizzatrice del Social Film Festival ArTelesia, giunto alla sua XVI edizione. Il percorso, che si protrarrà per tre mesi e coinvolgerà diversi reparti carcerari, è diviso in due fasi: una dedicata all'analisi tecnica dei cortometraggi e l'altra incentrata sul dibattito delle tematiche sociali trattate nei film.

Dall'11 aprile al 27 giugno, nelle sale appositamente allestite all'interno della Casa Circondariale, verranno proiettati i migliori cortometraggi in concorso, valutati da una giuria composta da detenuti e presieduta da un professionista del settore. Alla fine del percorso, il miglior lavoro cinematografico sarà premiato durante il festival. Questa manifestazione non solo apre le porte della prigione al mondo del cinema, ma rappresenta anche un progetto di grande valore artistico e sociale, con possibili ricadute positive sul territorio.



Articolo di Benevento / Commenti