CineCuore Academy. Realizzato un Docuspot sul Cinema Integrato

18:30:2 1027 stampa questo articolo
CineCuore AcademyCineCuore Academy

Si è concluso con la produzione di un docuspot, il progetto CineCuore Academy, promosso dall’Associazione Libero Teatro in collaborazione con la Parrocchia Sacro Cuore di Gesù di Benevento e cofinanziato dal Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il prodotto audiovisivo sarà presentato nelle Scuole di ogni ordine e grado, presso le Università e anche nell’ambito del Social Film Festival ArTelesia, al fine di sensibilizzare le giovani generazioni sull’importanza dell’integrazione e della valorizzazione delle diverse abilità. I corsi di formazione professionali nel settore dell'audiovisivo e del cinema hanno rappresentato, infatti, sia uno strumento di integrazione sociale e culturale che un'opportunità per trasformare una passione nell’aspirazione a lavorare nel mondo della settima arte.

L’Accademia si inserisce a pieno titolo nel contesto artistico in cui Libero Teatro opera con produzioni teatrali e cinematografiche e con l’organizzazione del Social Film Festival ArTelesia, che vanta una specifica Sezione “DivAbili”, finalizzata ad esperienze di cinema integrato. L'Accademia, articolata in quattro corsi: regia, doppiaggio, sceneggiatura, recitazione, ha permesso ai corsisti di ottenere e approfondire tutte le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per realizzare un prodotto audiovisivo.

Le lezioni spesso si sono tradotte in vere e proprie esperienze sul campo con la realizzazione di brevi corti, frutto dell’ideazione e dell’elaborazione, da parte dei corsisti, del soggetto, della sceneggiatura e delle riprese. Il percorso di formazione interdisciplinare ha dato la possibilità ai corsisti di orientarsi e successivamente di scegliere l’ambito nel quale affinare le proprie conoscenze. La struttura nella quale si sono svolte le attività è stata dotata di attrezzature e strumenti riconducibili all’Assistive Tecnology scelti in funzione delle effettive esigenze dei corsisti. L’obiettivo è stato infatti quello di favorire la partecipazione attiva e l’autonomia da parte delle persone disabili. Essi resteranno a disposizione di tutti coloro che vorranno usufruirne per continuare questa esperienza. Il coinvolgimento di artisti affermati e l’incontro con attori e registi, ha favorito il confronto e il dibattito tra esperti del settore e cinefili fornendo le competenze per poter realizzare autonomamente un prodotto audiovisivo. Una prova tangibile è nell’esordio alla regia di Fausto Simaldone con il cortometraggio in pre-produzione “Come statue di cartapesta”.

L’Associazione Libero teatro ha l’obiettivo ambizioso di sviluppare il Progetto, al di là dell’iniziativa pilota per renderlo una realtà stabile, aperta alla partecipazione di tutti, persone disabili e non, confermando alla città di Benevento il titolo di “Capitale del cinema sociale” .



Articolo di Cinema / Commenti