Presentato a Molinara il libro di Antonio di Gennaro "Ultime notizia dalla Terra"

15:41:55 977 stampa questo articolo
Molinara. Presentazione del volume Ultime notizia dalla TerraMolinara. Presentazione del volume Ultime notizia dalla Terra

“Ultime notizie dalla Terra” è il titolo del libro presentato a Molinara nella splendida cornice del Palazzo Ionni.

Scritto da Antonio di Gennaro - con prefazione di Ottavio Ragone - il volume racconta ecosistemi e paesaggi agrari nella Campania del terzo millennio: da quelli più noti, come i Campi Flegrei e il Vesuvio, a quelli meno conosciuti, come il Cilento interno e il Fortore. Un viaggio nei luoghi e nelle persone, con una particolare attenzione agli agricoltori, o meglio ai protagonisti di quella che è stata definita “agricoltura di resistenza”: coloro che in questi paesaggi vivono e operano ogni giorno e che continuano a produrre qualità e innovazione, prendendosi cura del territorio e della manutenzione dei suoli violentati da una dinamica che ha trasformato quella che veniva definita “Terra di Lavoro” in “Terra dei fuochi”.

Un libro che riempie le pagine con i gioielli di famiglia dell’agricoltura campana: la mozzarella di bufala, il San Marzano e i pomodorini del piennolo, l’Asprinio e la suggestiva produzione vinicola, le fragole, i limoni, il pane e l’olio. Con tanti suggestivi aneddoti e personaggi che entrano nella narrazione: Manlio Rossi Doria, Mario Soldati, Goethe… Segno e testimonianza di una Campania che, come scrive l’autore, “non vuole spegnere la luce”.

Ne hanno discusso, moderati dal giornalista del “Mattino” Domenico Zampelli, gli onorevoli Roberto Costanzo e Carmine Nardone, con il presidente di Confindustria Benevento, Filippo Liverini.

Nel suo indirizzo di saluto il sindaco Giuseppe Addabbo ha sottolineato come la scommessa del futuro possa essere vinta puntando su paesaggi, bellezze, genuinità, caratteristiche storicamente presenti nell’area fortorina. E di rinnovata consapevolezza delle risorse naturali e del loro compito di volano per lo sviluppo ha parlato l’onorevole Costanzo, secondo il quale va avviata una riflessione sulle modalità e condizioni di utilizzo, con una nuova consapevolezza (il vento può essere il petrolio del Fortore), evitando gli eccessivi pessimismi che hanno condotto alla recente definizione “mezzanotte del mezzogiorno”. Secondo Carmine Nardone bisogna lavorare in due direzioni, combattendo la desertificazione sociale e promuovendo un bioterritorio intelligente.

E che la mezzanotte per il Sannio stia passando lo ha dimostrato Filippo Liverini, che non solo è il presidente di Confindustria ma rappresenta anche un esempio di imprenditoria locale tenace e vincente. Liverini ha ricordato come l’Italia abbia ormai stabilmente conquistato nell’ultimo decennio la leadership nel settore agricolo a livello europeo, superando regolarmente la Francia, con la sola esclusione degli anni 2010 e 2011. In tale contesto la provincia di Benevento ha fatto segnare nell’ultimo anno un aumento di export pari al 46,7%, con volumi che passano da 44 milioni a 65 milioni. Si tratta della migliore performance a livello nazionale.  Da Molinara parte quindi un segnale di ottimismo, un segnale di speranza.



Articolo di Letteratura / Commenti