Risparmiare subito: spopolano gli sconti immediati

19:39:8 2317 stampa questo articolo
Ecommerce (foto di Mudassar Iqbal da Pixabay)Ecommerce (foto di Mudassar Iqbal da Pixabay)

Risparmiare sulla spesa e sui servizi è sempre stato un desiderio dei consumatori, che si affrettano ogni giorno a cogliere al volo sconti e promozioni.

Con la diffusione del commercio elettronico il risparmio per il portafogli ha iniziato ad essere affiancato da un’altra esigenza, quella del risparmio di tempo, grazie alle soluzioni veloci, anche promozionali, offerte dal web e dalle aziende di e-commerce.

Tra bonus, coupon e offerte in tempo reale

Preso dal tran-tran della quotidianità, il nuovo consumatore digitale ha la fissa del risparmio, di soldi e anche di tempo. Lo dicono le principali ricerche di settore: dall’Osservatorio Multicanalità, ad esempio, emerge, tra i vantaggi della spesa online dichiarati dagli intervistati, il minor tempo rispetto agli acquisti in loco, nel 45 per cento dei casi, e la maggior convenienza economica, per il 35 per cento del campione.

La Rete, e le aziende, rispondono a queste richieste con un marketing promozionale che accelera sul fattore tempo, anche se applicato a tipi di vantaggio che sono ricorrenti anche nel commercio tradizionale. La novità vera viene dalle potenzialità del mezzo tecnologico, che consente di tradurre subito l'interesse di un ipotetico consumatore, ad esempio il visitatore di un sito web aziendale, in un’azione di marketing immediata, magari proprio un acquisto o la sottoscrizione di un servizio.

Si pensi ai coupon, ovvero gli sconti applicati su un prodotto che può essere di abbigliamento, di cosmetica, di qualsiasi bene alimentare: il cliente, grazie a gruppi d’acquisto telematici come Groupon o ai codici sconto linkati in una sponsorizzata Facebook, non deve più tornare a casa, ritagliare il tagliando e poi ripresentarsi in negozio. Tutto è più rapido, anzi, immediato, e i motori di ricerca immagazzinano, grazie ai cookie di navigazione, cosa un consumatore sta cercando. Non è un caso che, appena dopo una ricerca, l’utente ritrovi proprio la pubblicità del prodotto che stava cercando, a prezzo scontato o con associato qualche altro vantaggio, tipo le spese gratis di spedizione o uno sconto benvenuto sul primo acquisto.

Anche dal lato dei servizi non mancano le promozioni che puntano sull’impulso all’adesione, visto che poi questo, si tradurrà, se il cliente è soddisfatto, in un abbonamento o in un contratto di servizio. Si pensi alle TV in streaming: sei italiani su dieci, secondo la ricerca EY Decoding the digital home study, valuta il prezzo come il primo criterio di scelta di un operatore, mentre il 47 per cento è sempre interessato a nuove soluzioni. Ecco che i periodi di prova gratuita, linkati al momento giusto, possono contribuire a portare nuovi clienti e a strapparli alla concorrenza diretta in pochi click. Lo stesso vale per altri tipi di promozioni, in altri ambiti dell’intrattenimento, come quello del gioco legale a distanza, dove formule come il bonus senza deposito immediato proposte dai concessionari convogliano gli utenti che vogliono iniziare a scommettere online ma non sanno quale piattaforma scegliere. In questo caso il credito gratuito erogato dal concessionario e da spendere per provare il palinsesto, alla sola registrazione e senza dover aprire un conto, rappresenta un vantaggio che può scalzare i competitor che ne sono privi.

Sconti (foto Tamanna Rumee - Unsplash)

Nei settori in cui poi la concorrenza è particolarmente attiva, come nel caso dei servizi di telefonia, le promozioni si rinnovano praticamente di giorno in giorno, ed è conveniente per le aziende monitorare il campo, così da essere in evidenza nei portali di comparazione prezzi più utilizzati. Il tutto ben sapendo che, secondo le indagini di mercato, gli utenti dei servizi di telefonia cercano pacchetti promo nell’87 per cento dei casi e che 1 su 4 è disposto a cambiare il fornitore (dati EY Decoding the digital home study).

Fattore tempo e fidelizzazione

La fidelizzazione dei consumatori è il sogno di ogni azienda, che vorrebbe mantenere i propri clienti nel tempo. Dall’altro lato, la migrazione a una concorrenza più vantaggiosa rappresenta il rovescio della medaglia nell’atteggiamento di consumo di chi vuole risparmiare tempo e denaro. Gli acquirenti dell’e-commerce, grazie alla varietà dell’offerta, presentano un alto tasso di fedeltà al brand.

Strategie di fidelizzazione come il cashback, che restituisce un rimborso in percentuale sugli acquisti, funzionano bene sul medio termine, mentre le carte fedeltà presuppongono che il cliente sia già attaccato a quella azienda oppure a quella marca.

Il percorso di fidelizzazione, però, parte da lontano, e anche le offerte e le promozioni lampo del web, che possono sembrare mordi-e-fuggi, se ben giocate possono contribuire, sin dalla fase iniziale, a generare la conversione totale del consumatore in un futuro cliente affezionato.



Articolo di Commercio / Commenti