Energie rinnovabili e risparmio energetico. Tre comuni del Fortore per un piano da 5milioni di euro

11:49:53 2761 stampa questo articolo

Sette comuni, quattro della provincia di Foggia e tre del Beneventano, fanno fronte unico per attingere ai fondi del Piano Operativo Interregionale sulle energie rinnovabili e il risparmio energetico. Roseto Valfortore (capofila), Biccari, Faeto, Volturara Appula, San Bartolomeo in Galdo, Baselice e Castelfranco in Miscano hanno candidato a un finanziamento di 5 milioni di euro il progetto per gli 'Interventi di efficientamento energetico e monitoraggio nei comuni della Valle del Fortore Dauno e Campano'. ''I singoli progetti presentati da ognuno dei sette comuni -spiega il sindaco di Roseto Valfortore, Nicola Apicella- sono parte di un unico piano per attivare in quest'area una filiera integrata della produzione di materiali eco-compatibili per l'edilizia e interventi di riqualificazione finalizzati a ridurre il consumo energetico. Il piano, inoltre, prevede di aumentare l'efficienza energetica nel maggior numero di edifici, a cominciare da quelli pubblici. In ciascun progetto – aggiunge – si promuovono la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e la filiera energetica forestale''. A Roseto Valfortore sono previsti il restauro e la riqualificazione dello stabile che ospita la stazione dei Carabinieri per un importo di oltre 500mila euro. Nel 2010, a Roseto Valfortore sono state riconosciute buone pratiche per la mitigazione del rischio idrogeologico, il potenziamento della raccolta differenziata e la valorizzazione dell'energia da fonti rinnovabili. Nell'ultimo rapporto su 'Ecosistema Rischio', Legambiente ha inserito la cittadina dauna tra i migliori Comuni della Puglia per le misure di contrasto del dissesto idrogeologico. Tutto il centro storico è stato oggetto di interventi di restauro e di valorizzazione.


commenti presenti 1 » LEGGI


Articolo di Fortore / Commenti