Gara con poche emozioni, tra Benevento e Vicenza finisce a reti bianche

22:57:5 1827 stampa questo articolo
Benevento Benevento

Ancora uno stop casalingo per il Benevento che in casa contro il Vicenza non va oltre lo 0 a 0. Punto d'oro per i veneti in chiave di lotta per la salvezza mentre i sanniti colpiscono una traversa con Camporese e due calci di rigore. 

   

Crango
    Benevento Calcio Serie B
Venuti Camporese     Lucioni  

Lopez

     Buzzegoli   Chibsah    
Ciciretti  

Falco

  Cissè
    Ceravolo    
  Bellomo Ebagua GIacomelli  
  Vita   Signori  
    Gucher    
D'Elia Adejo   Esposito Pucino
    Vigorito   Vicenza - calcio serie B

 

Il Benevento nel 37° turno del campionato di Serie B affronta il Vicenza alla ricerca disperata di punti salvezza. Vicenza che giunge nel Sannio con un nuovo trainer perché sulla panchina biancorossa non c’è più Bisoli – che a sua volta aveva sostituito Lerda – ma Torrente. Anche i sanniti in realtà hanno bisogno di punti – per riprendersi il 4 posto – per cullare il sogno e per tornare a correre. Altrimenti c’è il rischio di non giocare nemmeno i play off. Settimana difficile anche per i giallorossi che si sono chiusi in ritiro alla ricerca di quell’equilibrio perduto.

Le scelte

Baroni manda il soffitto il 3-4-3 e ripropone il 4-2-3-1 che aveva fatto le fortune dei giallorossi nella prima parte di stagione. Tra i pali va Cragno, difesa a 4 composta da Venuti, Camporese, Lucioni e Lopez. A centrocampo giocano Buzzegoli e Chibsah mentre Cissè, Falco e Ciciretti tornano ad agire alle spalle di Ceravolo. Torrente che in settimana ha sostituito Bisoli sulla panchina biancorossa opta per il 4-3-3 con Vigorito in porta, linea difensiva composta da Esposito e Adejo centrali, D’Elia e Pucino esterni. In mediana spazio a Gucher che è affiancato da Signori e Vita mentre in avanti il tridente dovrebbe essere composto da Giacomelli, Ebagua e Bellomo.

La gara

Parte bene il Benevento che si rende subito pericoloso, al 2’ Ciciretti si accentra e ci prova di sinistro ma la mira non è delle migliori. Al 12’ però una deviazione di Chibsah lancia Vita che calcia e, solo un grande intervento di Cragno evita guai peggiori ai sanniti. Con il passare dei minuti gara perde d’intensità con entrambe le formazioni che compiono alcuni errori di impostazioni. All’improvviso la nuova accelerazione e ad approfittarne è il Vicenza ma il sinistro di Bellomo, dalla distanza, esce a fin di palo. Poco dopo ci prova ancora Vita ma Cragno blocca.

A questo punto il Benevento si scuote. Ciciretti inventa e trova il corridoio giusto per Ceravolo ma la conclusione dell’attaccante giallorosso esce fuori di poco. Al 31’ Torrente perde Esposito ed al suo posto inserisce Bianchi, tatticamente non cambia nulla perché Pucino va al centro ad affiancare Adejo mentre il neo entrato si posizione sull’esterno. Al 36’ Ciciretti va via a destra, slalom e cross ma non trova compagni pronti al tap-in. Al 37’ seconda opportunità per Ceravolo, su cross di Lopez, che da due passi tenta la deviazione ma la conclusione viene respinta. Passa un minuto e Ceravolo tenta una nuova conclude verso la porta difesa da Vigorito che blocca in due tempi. Al 42’ è Bianchi a provarci col destro, dal limite dell’area, ma la sassata finisce alta sulla traversa. Sul finire di frazione Falco serve Ceravolo nello spazio, salta Adejo, e conclude verso la porta Vigorito è attento e respinge.
Nella ripresa, come al solito, è il Benevento a complicarsi la vita ed un errore in disimpegno favorisce il Vicenza che si rende pericoloso con Ebagua che di testa, da due passi su cross di Bellomo, non inquadra. Al 54’ occasionissima Benevento con Camporese, che colpisce in pieno la traversa su corner battuto da Buzzegoli. Al 59’ ci prova Bellomo dalla distanza con una conclusione forte ma imprecisa. Al 64’ Incursione di Ciciretti dalla destra che poi invoca un calcio di rigore, il tocco sembra esserci ma per il sig. Baroni è tutto regolare. Al 70’ primo cambio per i sanniti. Fuori un Falco che si è acceso ad intermittenza e dentro Eramo con conseguente passaggio al 4-4-2. Al 75’ ancora Vicenza pericolo sugli sviluppi di un corner, la difesa libera e palla che giunge a Rizzo che calcia di contro balzo e palla fuori di pochissimo.

La risposta del Benevento al 76’ con Ceravolo che trova la torsione sul cross di Lopez ma non la porta. A 10’ dal termine Baroni tenta il tutto per tutto. Fuori Buzzegoli dentro Puscas e passaggio al 4-2-4 ma è il Vicenza a rendersi pericoloso prima con l’asse De Luca – Giacomelli e poi con Ebagua. All’84’ ancora proteste per i padroni di casa che recriminano ancora un calcio di rigore per tocco di mano, netto, di Bianchi su cross di Ceravolo non concesso dal direttore di gara. All’86’ però il Benevento potrebbe capitolare sul nuovo attacco del Vicenza ma la conclusione di Rizzo viene ribattuta da Lucioni che salva tutto.

Nel finale il forcing del Benevento non crea pericoli ed il Vicenza riesce a strappare un punto che fa soprattutto morale per il finale di stagione. A fine gara qualche protesta per i due penalty non concessi ma quello visto in campo è davvero troppo poco. Il Benevento continua a non vincere e a non fare goal e ora anche il 4 posto è lontano 2 punti perché il Perugia – vincendo – ha scavalcato i sanniti che il 25 aprile affronteranno al Manuzzi è il Cesena senza gli squalificati Ceravolo e Lopez.

Il tabellino

Benevento Calcio(3-4-1-2)
: Cragno; Venuti, Camporese, Lucioni, Lopez; Chibsah, Buzzegoli(81’ Puscas); Cissè, Falco(70’ Eramo), Ciciretti; Ceravolo. A disposizione: Alastra, Pezzi, Melara, Padella, De Falco, Viola, Matera. All. Baroni.

Vicenza Calcio(4-3-3): Vigorito; Pucino, Esposito(32’ Bianchi), Adejo, D'Elia; Gucher, Signori, Vita(78’ De Luca); Bellomo(66’ Rizzo), Giacomelli, Ebagua. A disposizione: Amelia, Bogdan, Orlando, Urso, Siega, Cernigoi. All. Torrente.

Arbitro: sig. Niccolò Baroni di Firenze.
Assistenti: sig. Prenna Emanuele di Molfetta e sig. Manuel Robilotta di Sala Consilina.
IV Uomo: sig. Vincenzo Valiante di Salerno.

Ammoniti: 17’ Esposito(V), 23’ Buzzegoli(B), 44’ Ceravolo(B), 48’ Lopez(B), 80’ De Luca(V), 83’ Cissè(V)
Angoli: 4 a 5 per il Vicenza.
Fuorigioco: 1 a 5 per il Vicenza.
Recupero: 2’pt, 3’st.

Michele Palmieri



Articolo di Serie B / Commenti




" data-width="670" data-numposts="7">