Il Benevento batte un ostico Cosenza

23:1:46 1100 stampa questo articolo
Serie B. Benevento - Cosenza (2019)Serie B. Benevento - Cosenza (2019)

Che Strega: 4-2 ai lupi silani.  

     
  Montippo 
    sampdoria Serie A

Gyamfi

Antei


Caldirela


Letizia

 
Del Pinto

Viola

Bandinelli
 
 
 

Insigne

 
 
 
Coda

 

Armenteros

 
 
Baez Stabile

Tutino

Embalo
 
 
D'Orazio

Palmiero

Bruccini

 
 
 
       
 

Hristov

Sciaudone
 
 

Dermaku

Anibal

 
Perina
  Cosenza Serie B

 

Benevento-Cosenza è la sfida della 35^ giornata di serie B. Stregoni con l'obiettivo di blindare il quarto posto, ma attenti al Cosenza che, con la salvezza acquisita, cerca punti importanti per inserirsi nel discorso playoff. I lupi silani sono a tre lunghezze dall'ottavo posto occupato dal Cittadella. Nessuna assenza nella squadra di mister Bucchi. Nei calabresi non sarà della gara lo squalificato Legittimo. Il Cosenza è reduce dalla vittoria contro lo Spezia.

Anche il Benevento viene dalla convincente prestazione di Verona con una tripletta di Coda. Rispetto alla precedente formazione, Bucchi mette dentro Insigne al posto di Ricci, Letizia per Improta e Gyamfi in luogo di Maggio. Quindi, la formazione iniziale è la seguente: Montipò in porta, difesa con Gyamfi, Antei, Caldirola e Letizia. Centrocampo con Del Pinto, Viola e Bandinelli. Reparto offensivo formato da Insigne a dar manforte a Coda e Armenteros. A disposizione: Gori, Zagari, Di Chiara, Tello, Volta, Improta, Buonaiuto, Cy Goddard, Ricci, Asencio, Crisetig, Vokic.

Nel Cosenza mister Braglia si affida al seguente 4-3-3: Perina in difesa. Pacchetto difensivo composto da Hristov, Capela, Dermaku, D'Orazio. Linea mediana con Bruccini, Palmiero, Sciaudone. Embalo, Tutino e Baez a comporre il tridente. A disposizione: Sarracco, Idda, Mungo, Litteri, Schetino, Maniero, Trovato, Garritano, Bittante.

Arbitra il signor Di Martino della sezione di Teramo

La gara

Il Benevento perde dopo 10' Del Pinto per un problema muscolare. Al suo posto entra Tello. Cosenza che parte bene, il pressing alto costringe il Benevento a giocare di ripartenza, anche se l'azione più pericolosa capita ai padroni di casa al 21': sul colpo di testa di Caldirola salva sulla linea da Sciaudone. Un minuto dopo è Coda che salta in dribbling Hristov e calcia da posizione defilata, ma blocca senza grandi affanni Perina.

Vantaggio del Benevento al 25': pallone filtrante di Armenteros per Bandinelli che stoppa il pallone e trafigge il portiere. Uno due tremendo della Strega: al 28' stacco di testa di Caldirola che sigla il raddoppio su angolo battuto da Viola. Prova a reagire il Cosenza che al 29' per poco non approfitta di un errore di Antei che, scivolando, lascia via libera a Tutino, il quale non trova l'attimo giusto ritrovandosi solo davanti a Montipò.

Tiro potente di Bruccini al 33' che impegna Montipò. Sfortunato il Benevento al 36' su una punizione di Viola che si stampa sul palo. Si scalda la gara: al 37' accorcia le distanze il Cosenza con Sciaudone che ribadisce in rete un pallone respinto dal palo colpito da Embalo di testa. Pareggio del Cosenza al 44': Tutino salta Caldirola e supera Montipò con una conclusione in diagonale. Nel secondo tempo il Benevento sostituisce Antei con Volta. Prova subito a rendersi pericolosa la Strega con una conclusione di Viola dal limite dell'area che sibila sul palo alla sinistra del portiere del Cosenza.

Lo imita Coda al 49' ma l'esito è lo stesso: pallone fuori di poco. Al 53' Insigne si rende pericoloso con un tiro da posizione angolata che costringe il portiere a rifugiarsi in corner. Sull'angolo battuto da Viola il Benevento ritrova nuovamente il vantaggio con Armenteros, bravo a colpire il pallone di testa. Un minuto dopo nel Cosenza entra Idda al posto di Hristov. Ammonito Dermaku per i calabresi, reo di un fallo su Insigne. Cambio nel Cosenza: al 61' dentro Garritano per Palmiero.

Gara vibrante: al 63' è Insigne che manda fuori di testa da ottima posizione. Giallo per Letizia nel Benevento al 66'. Il difensore blocca fallosamente una ripartenza di Tutino. Sostituzione nel Cosenza al 71': esce Sciaudone ed entra Mungo. Ammonito Coda nel Benevento per aver disturbato il portiere Perina al 76'. L'attaccante chiude i giochi con un colpo di testa all'80' sfruttando un assist di Insigne. Ammonito Bruccini nel Cosenza per fallo su Viola all'86'. Doppia occasione sui piedi di Coda al 90', ma è bravo Perina a sventare in entrambi i casi. L'arbitro concede quattro minuti di recupero. Al 92' Bucchi manda in campo Vokic per Coda. Il Benevento continua il suo buon momento.



Articolo di Serie B / Commenti




" data-width="670" data-numposts="7">