Lavori socialmente utili per migranti, firmata la convenzione per "Integriamoci"

16:12:24 1656 stampa questo articolo
Palazzo del GovernoPalazzo del Governo

La proposta progettuale intende promuovere un modello integrato volto alla costruzione di percorsi e strumenti di inclusione, con la prospettiva di una collaborazione più proficua tra le istituzioni locali, le associazioni di volontariato e di promozione sociale e le agenzie educative del territorio.

E' stata sottoscritta questa mattina in Prefettura dal prefetto Paola Galeone e dal sindaco di Benevento, insieme ai legali rappresentanti dei centri di accoglienza “Anvilu”, “L’Arca di Noe”, “Iris”, “Oltre i Confini” e “Crescere Insieme”, la convenzione per la realizzazione di un progetto di volontariato denominato “Integriamoci”.

Il progetto, destinato ai migranti che vorranno aderire ad attività di utilità sociale-lavori socialmente utili promossi dal Comune di Benevento, si colloca nell’ambito delle iniziative dirette a promuovere una equilibrata gestione del delicato rapporto del territorio con gli stranieri ospitati nella provincia, nell’intento di bilanciare i diritti di chi accoglie con quelli di chi è accolto per facilitarne l’integrazione nella società e l’adesione ai suoi valori.

Il prefetto ha fortemente voluto la sottoscrizione della convenzione ritenendo che il coinvolgimento dei migranti in attività di volontariato utili per la collettività, oltre a facilitare il percorso di inserimento degli stranieri nel contesto sociale, consenta di attenuare notevolmente il rischio di conflittualità a vantaggio della percezione di sicurezza dei cittadini



Articolo di Volontariato / Commenti