Lecce - Benevento, al Via del Mare Coda evita la sconfitta. Buon punto per i sanniti

17:5:27 1394 stampa questo articolo
Lecce - BNLecce - BN

Benevento non brillantissimo fino al goal del pareggio firmato da Coda. Ci sono voluti un tempo e mezzo per prendere le misure ai salentini. 

     
 Montipò
    sampdoria Serie A
 
Volta

Antei

Di Chiara

 

 
Tello

Del Pinto

Bandinelli
 

Letizia
     
Improta
 
Insigne
 
Coda
 
 
La Mantia
 
Falco
 
   
Mancosu
   
 
Scavone

Tachtsidis

Petriccione
 

Calderoni

Bovo
 
Lucioni

Fiamozzi

 
Vigorito
  Lecce Serie B

 


Nella ventesima giornata del campionato di Serie Bkt 2018-19 (prima di ritorno) il Benevento affronta il Lecce al "Via del Mare" e come all’andata finisce in pareggio. Ai punti, la truppa di Liverani meriterebbe qualcosa in più per la mole di gioco creata e le tante occasioni non capitalizzate. Al Benevento basta l’acuto di Coda per ristabilire l’equilibrio e tornare a casa con un punto quantomeno prezioso. Certo, non era facile vincere li dove aveva vinto solo il Palermo. La squadra di Bucchi fa notare qualche calo, come sempre nella ripresa, e troppi errori nei fondamentali sia in fase di appoggio che di disimpegno. Un “buon punto” abbiamo detto, davanti ad un Lecce che davanti al pubblico amico, impressiona e non poco. Ora per il Benevento c’è la sosta e tutte le attenzioni si concentreranno sul mercato. Migliore in campo? Certamente Montipò.

Le scelte

Bucchi opta per il solito 3-5-2 preferendo all’ultimo istante Bandinelli a Buonaiuto. Il tecnico della Strega deve rinunciare ancora a Viola e Maggio, fuori anche Puggioni e Volpicelli. Tra i pali va Montipò, linea difensiva composta da Volta, Antei e Di Chiara. Sugli esterni ci sono Letizia e Improta mentre il centrocampo è composto da Tello, Bandinelli e Del Pinto. In avanti il tandem Insigne – Coda.

Liverani a sorpresa convoca e fa giocare Lucioni, ad un passo dal Sassuolo e disegna un 4-3-1-2 con Mancosu alle spalle di La Mantia e Falco. Per il resto tutti disponibili compreso Venuti che era in forse. Tra i pali c’è Vigorito mentre Fiamozzi e Calderoni in posizione di terzini con appunto Lucioni e Bovo al centro della difesa. A centrocampo spazio a Tachtsidis (neo arrivato) con Petriccione e Scavone.

La gara

Pronti via e gara e subito infuocata con il Lecce pericolosissimo quando al 2’ sul cross di Fiamozzi da destra, La Mantia trova il tap-in ma anche la miracolosa risposta di Montipò. La formazione di Liverani resta in pressione, guadagna un corner che però si conclude con un nulla di fatto. All’8’ è sempre il Lecce a rendersi pericoloso con uno degli ex di turno, Mancosu, che prende palla a sinistra, entra in area e calcia ma Montipò blocca senza problemi. La reazione del Benevento arriva al 13’ quando Insigne, un rimpallo favorisce Improta ma la conclusione viene murata. La palla giunge a Bandinelli che ma il tiro si spegne sul fondo. Le occasioni migliori però sono tutte del Lecce. Al 16’ Fiamozzi guadagna il fondo e mette al centro un cross indirizzato sul secondo palo dove c’è Scavone ma il colpo di testa del centrocampistae salentino è però respinto ancora una volta da Montipò.

Al minuto 22 sono sempre i padroni di casa a sfiorare il vantaggio. Lucioni soffia palla a Coda e va ad impostare, cross al centro per La Mantia che tenta la girata ma la conclusione si spegne alta sulla traversa. La risposta dei sanniti arriva pochi istanti dopo con la bordata, imprecisa però, di Bandinelli. I minuti passano ed il Lecce appare sempre più padrone del match. Infatti è la truppa di Liverani a collezionare potenziali palle goal e a tenere costantemente in affanno la retroguardia sannita. Il Benevento appare impacciato, lento e prevedibile nelle giocate. Al 36’ ci prova Insigne in girata, ma la conclusione è debole. Passano appena trenta secondi ed il Lecce ha l’ennesima occasione, questa volta in contropiede. Del Pinto perde palla sulla pressione di Falco, Antei va a vuoto, scarico per Mancosu e tiro che però viene deviato in corner da Di Chiara. Dal nulla, al 43’ Coda dopo aver difeso palla al limite tira fuori dal cilindro un destro velenoso ed è bravo Vigorito, con un riflesso, a rifugiarsi in calcio d’angolo. Il Benevento prova a scuotersi sul finale di frazione quando Bandinelli la mette al centro per Tello, una deviazione fa scorrere la palla pericolosamente lungo la linea di porta prima di spegnersi in corner. Il primo tempo, si conclude praticamente qui, con il Benevento non impeccabile nei fondamentali, timoroso e troppo spesso impreciso nella gestione. Al Lecce di Liverani manca cinismo: troppe le conclusioni sprecate.

Nella ripresa, il Benevento parte bene. È Lucioni a liberare dal pericolo che arrivava dalla destra: sul corner nulla di fatto. La replica del Lecce è veemente. Al prima La Mantia, dopo un’azione confusa, spreca tutto inventandosi un tocco di esterno che non trova gli effetti sperati. Al 52’ è Falco con una conclusione dalla destra a chiamare ancora una volta in causa Montipò che la devia in corner. Ci prova poi La Mantia, su cross dalla bandierina, ma la conclusione è debole e l’estremo difensore sannita blocca senza patemi. Al 53’ ancora Lecce. Uno due Calderoni – Mancosu e conclusione di quest’ultimo che però si spegne solo sull’esterno della rete. Al 55’ le proteste del Lecce per un presunto tocco di Antei su cross di Mancosu ma per il sig. Serra di Torino è tutto regolare.

Il Lecce torna prepotentemente a fare gioco ed a costruire azioni da goal con il Benevento imprigionato nella propria metà campo ed incapace di reagire. Al 58’ Tachtsidis la mette al centro per La Mantia che di testa, ancora una volta, spreca clamorosamente. Poco dopo a provarci senza esito anche Lucioni ed ancora La Mantia in girata.

AL 63’ il vantaggio dei padroni di casa. Clamoroso errore di Di Chiara nel centro campo che apre alla ripartenza dei salentini. Falco serve nello spazio Mancosu che davanti a Montipò trova il tocco e palla prima sbatte sul palo e poi si insacca in rete.  Poco dopo è Letizia a recriminare, quando un suo cross viene deviato, bacia la traversa e si spegne sul fondo. Bucchi corre ai ripari, fuori Del Pinto e dentro Buonaiuto. Al 71’ Insigne prova a lanciare Coda con l'esterno dopo l'aggancio sbagliato da Lucioni sbaglia, l’attaccante sannita brucia Bovo e solo davanti a Vigorito non sbaglia il tocco che vale l’1 a 1. La replica del Lecce arriva al 73’ con l’ex Pippo Falco che tenta il tiro al volo e palla che esce non distante dalla porta di Montipò. Ora la gara si fa maschia, il Lecce prova a spingere ma non sfonda, il Benevento sembra essersi ripreso. All’82’ Improta commette fallo al limite, sul pallone va Falco ma Volta svetta e libera dal pericolo.

Nel finale sia Bucchi che Liverani optano per qualche cambio. Per il Lecce fuori il greco Tachtsidis e dentro Haye, poi dentro Palombi e fuori La Mantia. Bucchi invece cambia i terminali offensivi: fuori Coda e Insigne, dentro Asencio e Ricci. All’84’ occasionissima Benevento: Asencio riceve palla in area da Buonaiuto bravo nello spazio, la protegge, si gira e calcia debolmente a due passi c’era Insigne: ignorato. A pochi giri di lancette dalla fine spazio anche per Pettinari a far tandem con Palombi e Falco nel ruolo di trequartista al posto di Mancosu. All’88’ timide proteste anche per il Benevento che recrimina un tocco di Calderoni su colpo di testa di Antei in area leccese. Il risultato però non cambia ed al "Via del Mare" termina 1 a 1. 

Tabellino

US Lecce(4-3-1-2)
: Vigorito; Fiamozzi, Bovo, Lucioni, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis(76’Haye), Scavone; Mancosu(89’ Pettinari; Falco, La Mantia(83’ Palombi). A disposizione: Bleve, Riccardi, Cosenza, Arrigoni, Lepore, Marino, Meccariello, Tabanelli, Venuti. All. Liverani.

Benevento Calcio(3-5-2): Montipò; Volta, Antei, Di Chiara; Letizia, Tello, Del Pinto(68’ Buonaiuto), Bandinelli, Improta; Insigne(86’ Ricci), Coda(80’ Asencio). A disposizione: Gori, Zagari, Tuia, Costa, Gyamfi, Goddard, Cuccurullo, Sanogo, Armenteros. All. Bucchi.

Arbitro: sig. Marco Serra di Torino.
Assistenti: sig. Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore e sig. Giovanni Baccini di Conegliano.
IV Uomo: sig. Luca Massimi di Termoli.

Note. Spettatori 10.118 oltre 500 provenienti da Benevento.

Marcatori: 63’ Mancosu(L), 71’ Coda(B).
Ammoniti: 10’ Volta(B), 19’ Tello(B), 54’ Del Pinto(B), 64’ Mancosu(L), 80’ Fiamozzi(L)
Espulsi: nel recupero Liverani per proteste.
Angoli: 6 a 3, Lecce.
Fuorigioco: 3 a 0, Benevento.
Recupero: 1’pt, 4’st.

da Lecce, Michele Palmieri.

 

 

 



Articolo di Serie B / Commenti




" data-width="670" data-numposts="7">