Napoli. Sequestrate 72 tonnellate di rifiuti speciali tra porto e citta'. Denunciati 3 extracomunitari

11:5:1 2061 stampa questo articolo
Guardia di Finanza di Napoli. Sequestro rifiuti specialiGuardia di Finanza di Napoli. Sequestro rifiuti speciali

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno sequestrato 72 tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi costituiti da parti meccaniche di autoveicoli.

Nel corso di un’attività ispettiva all’interno dell’area portuale destinata allo sbarco dei veicoli e dei passeggeri provenienti dalla sicilia, i Finanzieri del II Gruppo Napoli hanno controllato un furgone condotto da un cittadino extracomunitario che risultava trasportare un carico di rifiuti speciali e pericolosi costituiti da parti meccaniche di veicoli, motori non bonificati e trasudanti olio, lamierati e altro, per I quali il conducente non è stato in grado di esibire le previste autorizzazioni per il trasporto, in totale violazione delle norme previste dal d.Lgs. 152/2006.

La successiva attività di indagine ha condotto all'individuazione del luogo dove erano destinati i rifiuti, di cogliere in flagranza di reato 3 soggetti extracomunitari intenti a scaricare da un furgone altri rifiuti speciali trasferendoli in un container destinato presumibilmente all’esportazione verso altri paesi, e di scoprire l’esistenza di un’attività abusiva di raccolta e stoccaggio di rifiuti speciali e pericolosi.

Al termine dell’intervento sono stati sequestrati complessivamente 72 tonnellate di rifiuti, 2 furgoni e 4 container, mentre 4 extracomunitari sono stati denunciati all’autorità competente per attività di gestione di rifiuti non autorizzata.



Articolo di Napoli / Commenti