Petrolio nel Sannio: I sindaci del Fortore e Alto Tammaro si rivolgono al Difensore Civico regionale

18:4:44 2868 stampa questo articolo

Nuova azione dei sindaci del Fortore e dell'Alto Tammaro aderenti al Protocollo d'Intenti, che già attivamente si è rivolto al Capo dello Stato per la tutela dei propri territori per quanto riguarda le ricerche di idrocarburi: "Questa volta - si legge nel comunicato - il Protocollo d'Intenti ha deciso di rivolgersi al neo eletto Difensore Civico della Regione Campania, interessandolo della delicata questione delle indagini preliminari alle trivellazioni nei Comuni da loro rappresentati. L’atto di interpello all’istituto speciale, introdotto dalla Legge Regionale n. 23 dell'11.08.1978 ed aggiornato dalla successiva L.R. n.15 dell'8.03.1985, ha come destinatario anche il Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per l’Energia, e mira alla tutela amministrativo-gerarchica degli atti autorizzativi resi in favore della Delta Energy Ltd per il progetto "Pietra Spaccata". I ricorrenti, ai sensi degli articoli 3 e 4 della citata normativa, hanno richiesto la nomina di un commissario ad acta affinché venga accertato il corretto svolgimento endo ed esoprocedimentale tenuto dalla commissione VIA-VIS-VI presso la Regione Campania, che, sostengono i ricorrenti, si è espressa in tempi troppo rapidi e modi troppo superficiali e lacunosi. I sindaci, assessori, consiglieri e rappresentanti della società civile, nonchè gli uffici tecnici dei Comuni interessati dall’attività della Delta Energy, hanno rivolto istanza a ché l’adito Difensore Civico, riferisca al Presidente del Consiglio della Regione Campania e con lui all’intero Consiglio Regionale del ricorso (con la eventuale convocazione di un consiglio regionale ad hoc) e, riconosciuta l’esistenza delle evidenziate mancanze, chieda l’adozione di un provvedimento di sospensione e/o revoca in autotutela del decreto regionale impugnato. L'istanza riporta le firme di: Antonio Verzino, Cristoforo Tatavitto, Antonio Golia, Luigi Caretti, Raffaele Caputo, Castello Valentino, Innocenzo Pugliese, Celeste Nigro, Antonio Michele, Liano Antonio Boffa, Nunziatina Palma, Domenico Costanzo, Ester D’Afflitto, Mauro De Ieso, Pasqualino Cusano, Pasquale Narciso, Domenico Canonico e Antonio Di Maria.



Articolo di Fortore / Commenti