#PortidiTerra. Petruro Irpino: cittadinanza onoraria a mons. Accrocca

9:26:27 3279 stampa questo articolo
Mons. Felice AccroccaMons. Felice Accrocca

Il 26 maggio, nell’ambito del Festival delle Culture, verrà conferita, dal Comune di Petruro Irpino, la Cittadinanza Onoraria all’arcivescovo della Metropolita di Benevento, monsignor Felice Accrocca.

Sarà Petruro Irpino, il terzo comune più piccolo d’Italia, ad aprire il “viaggio” nei e tra i “#PortidiTerra Festival del #Welfare&Welcome”: manifestazione organizzata dalla Chiesa Beneventana attraverso la Caritas diocesana, venerdì 26 maggio. Dopo l’inaugurazione alla Cittadella della Carità “Evangelii Gaudium” in via San Pasquale a Benevento, con inizio alle ore 17,30 il piccolo Borgo medievale irpino, che ospita dal 2016 un progetto SPRAR destinato a 20 richiedenti asilo, di cui 14 posti per nuclei familiari e 6 per nuclei familiari monoparentali, sarà il palcoscenico di una delle più importanti manifestazioni organizzate per dar voce non solo ai migranti ma soprattutto ai cittadini italiani che condividono con gli “ospiti” una serie di problematiche legate al futuro, alla sociale, all’integrarsi e all’integrare, ad una nuova speranza che parte dalla condivisione delle difficoltà come momento di riflessione e di crescita personale e sociale nonché la comunione legata al territorio e alla terra in tutti i suoi colori, moltitudini di suoni e mescolanza di “parole e/in lingue”.

L’evento #PortidiTerra sarà presentato dal direttore artistico del Festival, Melania Petrillo, sulla Piazza principale, Largo San Gennaro. Dopo il saluto del padrone di casa, il Sindaco Giuseppe Lombardi, ad onorare il parterre con un saluto monsignor Felice Accrocca, Arcivescovo della Metropolita di Benevento a cui verrà ufficialmente conferita la Cittadinanza Onoraria dal Comune di Petruro Irpino. A seguire la relazione introduttiva di monsignor Nunzio Galantino, segretario della CEI. Interviene Oliviero Forti, responsabile Immigrazione di Caritas Italiana. La discussione moderata da Pino Ciociola, inviato di Avvenire, con interventi di: Regina Catrambone, responsabile MOAS; Mariaelena Morelli, coordinatrice degli Sprar di Caritas Benevento; Massimo Cozzolino, Imam di Napoli; Alex Corlazzoli, giornalista de “Il Fatto Quotidiano”.

Alle ore 19.30, la compagnia Teatrale Imaginaria di Claudio D’Agostino metterà in scena una performance itinerante nei vicoli del paese interpretata dai beneficiari degli Sprar Caritas di Petruro Iprino (Sprar Famiglie) e di Chianche (Sprar adulti). Alle ore 20.30 cena all’aperto per vivere un momento conviviale di Comunità.



Articolo di Chiesa / Commenti