Psaut S.Bartolomeo in Galdo. Il Tar respinge ricorso del Comune di Foiano Valfortore

12:31:36 3131 stampa questo articolo

NOSTRO SERVIZIO - La Sezione Prima del Tribunale Amministrativo Regionale della Campania (composto dal presidente Cesare Mastrocola, del consigliere estensore Fabio Donadono e dal primo referendario Carlo Dell'Olio), ha respinto il ricorso presentato dal Comune di Foiano di Valfortore contro l'insediamento del Psaut a San Bartolomeo in Galdo. Con determina n 36 del 12 febbraio 2013, il dirigente dell'Area Amministrativa del Comune di Foiano di Val Fortore, Giuseppe Antonio Ruggiero,incaricò l'avvocato Luigi Diego Perifano del ricorso amministrativo nei confronti della delibera dell'ASL n. 13: "Dopo la conferma di posizione del dirigente dell'ASL Michele Rossi, che con nota ufficiale ha ribadito le proprie motivazioni anche al Prefetto Blasco, - sostenne Ruggiero - abbiamo deciso di impugnare la delibera n 13 dell'Asl per chiederne l'immediata sospensione". Nulla da fare però, il Tar Campania non ha ritenuto valide le valutazioni aggiungendo che "non sussistono le ragioni considerato che il provvedimento impugnato appare consequenziale alle determinazioni adottate con il decreto commissariale n.40 del 2011 e rilevato che l'istituzione di un pronto soccorso fisso in prossimità del comune ricorrente comporta comunque dei vantaggi che bilanciano la soppressione di una mera posizione mobile".
Vittoria per il Psaut di S.Bartolomeo in Galdo dunque che, a più di un mese dall'apertura, può continuare ad operare a tutti gli effetti nei locali di via Costa.

commenti presenti 3 » LEGGI


Articolo di Fortore / Commenti