Ratti in citta', De Nigris: "Piccole insignificanti azioni possono alimentare presenza"

15:50:50 777 stampa questo articolo
Luigi De Nigris Luigi De Nigris

Una delle azioni secondo De Nigris può essere l'avanzo di cibo dato ai piccioni.

"Particolari emergenze di carattere igienico-sanitario - come ad esempio la presenza di ratti che in questi giorni stanno interessando specifiche zone della città - possono essere alimentate anche da piccole ed apparentemente insignificanti azioni". A dirlo è Luigi De Nigris assessore alla Ricerca e Sanità del Comune di Benevento. 

"Gli avanzi di cibo dato ai piccioni rientra sicuramente in tale fattispecie. Questa abitudine - spiega - non solo può richiamare i roditori che escono dai tombini per nutrirsi, ma può anche comportare per l’uomo e per gli animali domestici un reale pericolo: sia diretto, come il possibile veicolo di microorganismi patogeni, sia indiretto, per la proliferazione di batteri potenzialmente patogeni trasmessi dal vento, dagli aspiratori, dai ventilatori. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha individuato i piccioni fra gli animali infestanti in grado di avere un ruolo strategico nella trasmissione all’uomo di alcune gravi malattie. Per queste ragioni, pur comprendendo la difficoltà degli amanti degli animali di resistere alla tentazione di dare del cibo ai piccoli volatili, moltissimi Comuni, da Nord a Sud, hanno emanato specifiche ordinanze che per motivi igienico sanitari, oltre che di tutela degli edifici - gli escrementi dei piccioni sono infatti molto corrosivi per quest'ultimi -, vietano di dare da mangiare ai piccioni".

"Si potrà pertanto valutare di estendere gli obblighi e le relative sanzioni previste con l'Ordinanza n.73 del 15.09.2018, che impone ai proprietari dei cani di provvedere all'immediata raccolta delle deizioni dei loro animali, anche a coloro che distribuiscono cibo ai piccioni, considerato che tale invalsa abitudine può contribuire ad arrecare danni alla collettività. Anche quest'ultimo aspetto sarà motivo di approfondimento nell'incontro che terremo la settimana prossima con l'Asl di Benevento e l'impresa a cui quest'ultima ha affidato gli interventi di disinfestazione in Città".
 



Articolo di Attualità / Commenti