Sant'Agata de' Goti, inaugurato il nuovo plesso delll'Istituto de' Liguori

15:21:16 13295 stampa questo articolo
Nuovo plesso de'LiguroriNuovo plesso de'Ligurori

È stato presentato stamani il progetto del nuovo Plesso dell'Istituto Scolastico “Sant'Alfonso Maria de' Liguori” di Sant’Agata de’ Goti.

Grande affluenza questa mattina alla presentazione del progetto del nuovo plesso e benedizione della palestra del’Istituto Scolastico “Sant'Alfonso Maria de' Liguori” di Sant’Agata de’ Goti. Presenti oltre gli allievi e i docenti dell'Istituto, anche alcuni dei presidi e professori che l'hanno diretto o vi hanno insegnato, assessori e consiglieri comunali di Sant'Agata de' Goti, il comandante della Polizia Provinciale Gabriella Mongillo.

La struttura è stata benedetta da don Franco Iannotta, parroco della SS. Annunziata, che si è definito “Un operaio della prima ora di questo Istituto”. A tenere la relazione tecnica è stato Antonio Panarese, ingegnere del Settore Patrimonio ed Edilizia Scolastica della Provincia di Benevento Benevento.

Sono intervenuti anche Angelo Marcucci, provveditore agli Studi di Benevento, Carmine Valentino, sindaco di Sant'Agata de' Goti e Renato Lombardi, consigliere provinciale che rappresentava Claudio Ricci, presidente della Provincia, impossibilitato a partecipare. A fare gli onori di casa Maria Icolaro, dirigente scolastica del “de' Liguori”.

Il nuovo plesso, il cui progetto è stato già presentato alla Regione Campania per la concessione del finanziamento, si svilupperà su 3 livelli occupando una superficie di circa 3.900 metri quadrati per un costo di 5 milioni di Euro, che saranno concessi anche per liberare le casse della Provincia dal peso di circa 250mila Euro annualmente spesi per i fitti passivi. Il progetto prevede la realizzazione di 20 aule, un’ Aula Magna, oltre che Laboratori e Uffici.



Per quanto riguarda la nuova Palestra occorre ricordare che la stessa ha avuto un iter travagliato a causa della necessità di adeguamento dei prezzi originariamente previsti per l'aumento dei costi di alcuni materiali, che avevano costretto ben due Ditte aggiudicatarie di appalto a gettare la spugna, e per l'inasprimento delle misure per le costruzioni antisismiche. In ogni caso, I lavori sono iniziati il 07.04.2014 e ultimati il 15.07.2014 con appendice di alcune lavorazioni complementari ultimate nel mese di novembre 2014.

Nel progetto della nuova palestra però, era previsto, la sola realizzazione del campo da gioco, mancano infatti sia gli spogliatoi che uno spazio destinato al pubblico. Secondo un calcolo di massima sulla base dei recenti interventi effettuati presso altre palestre, al fine di rendere l’opera completa e funzionale per l’attività agonistica, e quindi ottenere l’omologabilità del campo, occorrerebbe avere a disposizione una somma circa pari a quella già finanziata.



Articolo di Valle Caudina / Commenti