Scontri Casertana - Catania, sequestrate 18 barre di ferro e 5 tubi di plastica

11:25:32 4296 stampa questo articolo
DigosDigos

La Polizia di Stato di Caserta, in occasione dell’ incontro di calcio Casertana – Catania, ha denunciato sei tifosi casertani di cui quattro per resistenza a pubblico ufficiale e due per possesso di oggetti atti ad offendere . Sequestrate 18 barre di ferro abbandonate sul manto stradale e 5 tubi di plastica rinvenute a bordo di una vettura.

Numerosi episodi di violenza sono stati registrati prima e dopo la partita si calcio Casertana – Catania disputata in terra campana lo scorso 19 ottobre. Gli agenti delle Digos di Caserta si trovavano nei pressi dello stadio Pinto quando sono stati accerchiati da alcuni supporter catanesi. I poliziotti hanno esploso un colpo di arma da fuoco a scopo intimidatorio mettendo così in fuga gli aggressori. Avviate le ricerche gli uomini della Digos hanno rinvenuro poco distante dal luogo dell'accaduto 18 barre di ferro abbandonate a terra.

Contemporaneamente gli agenti della Volante ,sempre nei pressi dello stadio hanno controllato alcuni tifosi della casertana e tra questi due giovani a bordo di una vettura. Sull’ auto gli agenti hanno trovato 5 tubi di plastica .

Al termine dell’ incontro Casertana – Catania alcuni tifosi della casertana  hanno tentato di aggredire un convoglio della squadra ospiti , ma gli uomini della Digos  sono riusciti a far defluire i mezzi dei tifosi catanesi ,già identificati precedentemente, bloccando, dopo un breve inseguimento, quattro supporter casertani.

Nei confronti dei sei tifosi campani sarà adottato il Daspo. Sono in corso accertamenti per l’ individuazione di tifosi catanesi responsabili dal tentativo di aggressione nei confronti dei poliziotti. 



Articolo di Caserta / Commenti