Serie B. Dionisi regala tre punti al Frosinone. Benevento beffato all'ultimo respiro

17:0:15 3654 stampa questo articolo
Federico Dionisi foto: FrosinonecalcioFederico Dionisi foto: Frosinonecalcio

Fa festa il Frosinone nel big match della 20ma giornata di Serie B, a mandare in paradiso gli uomini di Pasquale Marino è Federico Dionisi che al 95' sigla il 3 a 2 che condanna i sanniti. 

   

Crango
    Benevento Calcio Serie B
Venuti Camporese    Lucioni         

Pezzi


                  De Falco           Chibsah  
Melara

Cissè


Ciciretti


Ceravolo


Dionisi
Ciofani D.
Mazzotta


Ciofani M.

Kragl Gori Sammarco

Brighenti Ariaduo Pryma


Bardi   SPAL serie B

Il big match della 20ma giornata del campionato di Serie B si gioca al “Matusa” dove si affrontano Frosinone e Benevento. I ciociari sono alla ricerca del primato, il Benevento vuole insidiare gli uomini di Marino e magari scavalcarli in classifica in caso di vittoria. I laziali vorrebbero continuare a vincere – largo il successo a Trapani la scorsa settimana – per dimenticare la sconfitta in casa contro la Salernitana. Certo l’obiettivo in casa gialloblù è riuscire a salire nuovamente nella massima serie dopo la sfiorata salvezza dello scorso anno. I sanniti invece vorrebbero riuscire a mantenere la posizione in classifica e arrivare al giro di boa con una posizione invidiabile. Un avvio da incubo per la truppa di Baroni che regge nonostante tutto l’urto della formazione ciociara sfiorando in due occasioni il pareggio che arriva con Lucioni prima e Ceravolo poi. Partita giocata a viso aperto da entrambe le squadre con

Le scelte


Non un bel regalo di Natale per Baroni il forfait all’ultimo di Falco costretto ai box per un risentimento muscolare. All’assenza pesante del fantasista pugliese si sono aggiunti a gara in corso gli infortuni di De Falco prima e Ciciretti poi. A ciò vanno sommate le assenze di Lopez, Bagadur e Jakimovski. Scelte obbligate dunque e 4-2-3-1 confermato con Ciciretti e Cissè a cui si aggiunge il rientro di Melara dietro le spalle di Ceravolo con Pezzi e Venuti nel ruolo di terzini De Falco e Chibsah a comporre la diga di centrocampo. Marino conferma il modulo visto in Sicilia (3-5-2) ma non gli uomini e deve fare a meno di Paganini e Cocco in panchina c’è il giovane attaccante di origini sannite Volpe ( è di Castelvenere).

La gara

Il Frosinone si butta subito in avanti alla ricerca del vantaggio, al 2’ la violenta conclusione di Dionisi si stampa sul palo e torna in campo ma Ciofani sbaglia da due passi. Il Benevento risponde al 7’ con il lancio profondo di Lucioni a cercare Ceravolo che si beve Pryma ma non Ariaudo che chiude in corner. Benevento poi pericolo nuovamente al minuto 8 quanto Chibsah ruba palla a Sammarco e serve Cissè che a grandi falcate giunge al limite e prova a piazzarla ma Bardi blocca.

Frosinone che al 10’ prova a pungere. Azione insistente dei ciociari, scarico di Dionisi per Daniel Ciofani che la mette sul secondo palo dove c’è il fratello Matteo Ciofani ma Venuti salva tutto. Baroni dopo 15’ deve fare a meno di De Falco per un risentimento muscolare mentre al 17’ una folata dei padroni di casa porta Kragl alla battuta, su assist di Daniel Ciofani, ma Cragno di oppone. Sul capovolgimento di fronte ecco a far male potrebbe essere la strega con Cicirietti, assist di Ceravolo, ma il diagonale del fantasista giallorosso è ben respinto da Bardi.

Al 25’ Chibsah commette un fallo evitabilissimo nella propria trequarti, a calciare va Kragl che disegna una traiettoria che passa tra le gambe di diversi giocati e trova impreparato Cragno sbloccando così al 27’ il risultato del Matusa. La risposta dei giallorossi è immediata con Chibsah che s’incunea e dal limite calcia di sinistro ma non inquadra. Al 35’ il Benevento ci prova con Ciciretti la sua bordata è controllata in due tempi da Bardi ma calciando Ciciretti si fa male e Baroni è costretto ad effettuare la seconda sostituzione forzata della gara passando al 4-4-2 che di fatto è un 4-2-4.

Nel finale di frazione il Benevento attacca a testa bassa sfrutta la velocità sugli esterni di Cissè e Melara il Frosinone stringe i denti e si rintana tutto nella propria area di rigore non riuscendo più a proporsi in avanti. Su corner di Melara al 43’ ci prova Puscas ma Bardi si accartoccia e in qualche modo blocca salvando i suoi. L’ultima emozione del primo tempo la regala Ceravolo che calcia in piena area, dopo la propensione offensiva di Chibsah, ma Bardi blocca.

Pronti via e una ingenuità colossale di Pezzi favorisce Kragl che ruba palla e accelera servendo il taglio di Dionisi che brucia sul tempo la retroguardia giallorossa ed allora è Cragno ad annullare con un intervento stratosferico il possibile raddoppio dei padroni di casa. Benevento in bambola e al 47’ Daniel Ciofani riesce a servire Dionisi ma Cragno esce con i tempi giusti e allontana di piede. Il Benevento passata la paura prova a ragionare e a giocare palla a terra come al 50’ quando Melara va via a destra la mette al centro, ma Bardi blocca in presa.

Il Benevento pareggia i conti al 52’ con capitan Lucioni su angolo di Melara che di testa beffa Bardi con Matteo Ciofani che prova il salvataggio sulla linea ma l’assistente segnala al direttore di gara l’avvenuta rete. Il vantaggio dura poco, perché una palla vagante viene spizzata da Kragl e favorisce Dionisi – in posizione da netto fuorigioco come confermano anche le immagini – che al 15’ con un destro potente e angolato fredda Cragno. Tutto da rifare per i sanniti. Al 65’ è l’onnipresente Kragl ancora una volta a tentare la conclusione dalla distanza ma senza fortuna. Il Benevento però non si disunisce e prova con insistenza a trovare il varco giusto per realizzare il pareggio. Al 72’ Ceravolo entra in area e Ariaudo lo stende, il direttore di gara non ha dubbi e fischia il penalty. Dagli undici metri va lo stesso Ceravolo che spiazza Bardi e ristabilisce la parità.

Benevento pericolosissimo all’83’ con la progressione di Venuti che scarica su Cissè che tenta la botta ma Pryma si immola e devia in corner. Rispondono i padroni di casa con la bordata di Soddimo che Cragno blocca e poi ancora Dionisi ci prova dalla distanza ma la sfera si spegne sul fondo. Ora la partita è apertissima. Nel finale l’assalto del Frosinone è premiato dal goal in pieno recupero da Dionisi che la gira di testa su cross da calcio d’angolo. Una beffa per i sanniti che erano riusciti a riacciuffarla per ben due volte. Tre punti pesantissimi per i ciociari che si piazzano ora al comando della classifica insieme al Verona mentre venerdì il Benevento, ora quarto perché superato dalla Spal, ospiterà il Pisa di Rino Gattuso.

Il tabellino

Frosinone Calcio(3-5-2): Bardi; Pryma, Brighenti, Ariaudo; Ciofani M., Gori(85’ Frara), Mazzotta, Kragl(77’ Soddimo), Mazzotta; Dionisi, Ciofani D. A disposizione: Zappino, Crivello, Russo, Gucher, Preti, Volpe, Csurko. All. Marino.

Benevento Calcio (4-2-3-1): Cragno; Venuti, Lucioni, Camporese, Pezzi; Chibsah, De Falco(15’ Del Pinto); Ciciretti(26’ Puscas), Melara(80’Buzzegoli), Cissè; Ceravolo. A disposizione: Gori, Padella, Gyamfi, Volpicelli, Pajac, Melara, Pinto. All. Baroni.

Arbitro: sig. Davide Ghersini di Genova.
Assistenti: sig. Marco Zappatore di Taranto e sig. Francesco Disalvo di Barletta.
Quarto Uomo: sig. Federico La Penna di Roma1

Marcatori: 27’ Kragl (F), 52’ Lucioni (B), 60’ Dionisi(F), 73’Ceravolo(B), 95' Dionisi(F).
Ammoniti: 18’ Ariaudo(F), 25’ Chibsah(B), 38’ Del Pinto(B), 53’ Dionisi(F).
Angoli: 8 a 8.
Recupero: 3’pt, 4’st.

Michele Palmieri



Articolo di Serie B / Commenti




" data-width="670" data-numposts="7">