Serie B. Lo Spezia ne fa tre. Benevento: è crisi. Valanga di fischi al Vigorito

17:24:38 1353 stampa questo articolo
Ben - SPEBen - SPE

Clamoroso erroe di Coda dal dischetto, il terzo in stagione. Episodio chiave della gara: da li in poi, il Benevento si sfalda. 

     
Montipò
    sampdoria Serie A
 
Volta

Antei

Caldirola

 

 
Tello

Crisetig

Bandinelli
 

Letizia
     
Improta
 
Coda
 
Insigne
 
 
Da Cruz

Okereke

Vignali
 
 
Mora
 
Bartolomei
 
   
Ricci
   

Augello

Ligi
 
Terzi

De Col

 
Lamanna

  Spezia Serie B

Il Benevento nella 29ma giornata del campionato di Serie Bkt, perde e getta alle ortiche l’ennesima gara - terza sconfitta consecutiva - e questa volta lo fa dinanzi al proprio pubblico che al triplice fischio fa scattare la contestazione. Bucchi, già sotto accusa per le due sconfitte esterne – brutte le prestazioni dei suoi – di Livorno e Cremona finisce nel mirino dei tifosi al pari dei giallorossi. Piovono fischi sul Vigorito, fischi pesanti che sanno di amaro in bocca: la crisi è aperta. 

In poco meno di due settimane, il Benevento è riuscito a fallire due volte l’aggancio alla zona promozione ed a scivolare al sesto posto, utile però per i play off. A preoccupare, è l’involuzione sul piano del gioco e dell’atteggiamento ma anche della gestione e della 'fragilità' difensiva (6 gol subiti in tre gare). Se è vero che il "clima" in casa giallorossa non era dei migliori, anche lo Spezia giungeva ai piedi della Dormiente non proprio con il sorriso sulle labbra e con tanti assenti. 

Torando alla gara, l'errore di Coda pesa quanto un magino. L'attaccante ex Salernitana aveva, all’alba della ripresa, l’occasione di riscattarsi dopo gli errori commessi contro Verona e Pescara ed invece sbaglia il terzo tiro dal dischetto di questa annata. Un episodio “chiave” nell’economia del match. Da qui in poi, il Benevento – che era stato comunque bravo a rimettere il match in carreggiata dopo lo svantaggio iniziale di Ricci – si sfalda completamente.

Dilaga invece lo Spezia che prima con Da Cruz e poi con Okereke mette la gara in ghiacciaia mentre i giallorossi vanno in confusione totale. A nulla valgono i vari cambi di Bucchi ed il riassetto tattico. A complicare le cose anche il rosso – per doppia ammonizione – sventolato a Volta che lascia i suoi in dieci. Nel finale Armenteros accorcia le distanze ma la rete siglata dallo svedese è pura illusione e serve solo alle statistiche.


Le scelte

Bucchi deve fare a meno di Tuia e Costa ma ritrova Volta e Maggio. Nel 3-5-2 iniziale schiera Montipò tra i pali, pacchetto difensivo composto da Volta, Antei e Caldirola che ha stretto i denti. Rivoluzione a centrocampo con il ritorno di Bandinelli e Tello al fianco di Crisetig con Improta e Letizia sugli esterni. In avanti Insigne e Coda.

Tante assenze per Pasquale Marino che deve rinunciare a Gennaro Acampora, Soufiane Bidaoui, Elio Capradossi, Marco Crimi, Martin Erlic, Emmanuel Gyasi e Giuseppe Mastinu ma ritrova Da Cruz. Nel 4-3-3 inziale si vede Lamanna tra i pali, pacchetto arretrato composto da Augello e De Col terzini Terzi e Ligi centrali. A centrocampo spazio a Ricci, Mora e Bartolomei con in avanti il tridente composto da Vignali, Okereke e Da Cruz.

La gara

Pronti via il Benevento prova subito a rendersi pericoloso con Crisetig che tenta di servire in profondità Tello che controlla e calcia: Lamanna respinge in quale modo. L’azione però resta viva, con Improta lesto ad arrivare sulla respinta dell’estremo difensore ospite che è ancora una volta reattivo e devia in corner. Poco prima ci aveva provato Mora, da lontanissimo, senza però impensierire Montipò. Al 6’ è Terzi a fermare Insigne al limite dell’area: giallo e calcio di punizione. A calciare va lo tesso Insigne, conclusione che si spegna a centimetri dalla porta spezzina.

Al 9’ lo Spezia prova a farsi vedere con Vignali che scodella al centro una palla sulla quale, però, Okereke non riesce ad arrivare. A fare la gara è però il Benevento, tanto possesso per i sanniti ma ritmi che vanno abbassandosi. Al 19’ lo Spezia va vicinissimo al vantaggio con Da Cruz che va via in serpentina, entra in area ma la conclusione viene provvidenzialmente murata da Antei. La gara non crea ulteriori sussulti fino al 31’ quando Vignali inventa per Okereke che attacca lo spazio, entra in area e viene steso da Montipò. Giua non ha dubbi: è calcio di rigore. Dagli 11 metri va Matteo Ricci – fratello del giallorosso Federico – che non sbaglia: Aquile avanti.

Il Benevento però non ci sta e la reazione giallorossa è veemente. Il pareggio arriva al 34’: azione avviata da Bandinelli sulla destra, conclusione di Coda, batti e ribatti in area e palla che giunge ad Insigne che con il piattone insacca alle spalle di Lamanna. Il Benevento tenta di giungere al vantaggio al 36’: cross di Insigne da sinistra e colpo di testa di Coda, conclusione che colpisce la parte superiore della traversa. Al 43’ è Letizia ad impegnare Lamanna con un bolide dalla distanza ed il pipelet della formazione ligure deve rifugiarsi in corner.

Nella ripresa accade quello che non ti aspetti. Al 48’ De Col commette fallo su Caldirola – avanzato per un corner – ed anche in questo caso Giua decreta un calcio di rigore. Dagli 11 metri va Coda che calcia clamorosamente al lato. Al 55’ Coda tenta di rifarsi con una conclusione a giro che viene però deviata e si spegne in corner non lontano dalla porta. Al 64’ in vantaggio va nuovamente lo Spezia: Da Cruz triangola con Okereke, palla di ritorno e tiro potente, di prima intenzione, che si spegne sotto la traversa della porta di Montipò. La reazione del Benevento arriva poco dopo con la conclusione di Improta ma è tutta lì. Anzi, è lo Spezia ad insistere ed al 67’ a trovare anche il tris. Ricci recupera e serve Okereke, uno due e triangolo chiuso nuovamente verso Okereke che con un preciso rasoterra buca ancora Montipò.

Inferocito il Ciro Vigorito con l’interno Stadio che chiede la “testa” di Bucchi. Poco prima del 2 a 1 spezzino il tecnico aveva infatti tolto Bandinelli inserendo Armenteros passando al 3-4-1-2 con Insigne dietro le due punte. Una scelta che si è rivelata “scellerata”. A gara ormai compromessa, Bucchi ha pochi tolto dalla contesa Antei ed Improta inserendo Di Chiara e Buonaiuto passando di fatto al 4-2-4. Nel finale, sull’ennesima folata offensiva della formazione di Marino, il Benevento resta addirittura in 10 per l’espulsione di Volta che commette fallo al limite e si becca il secondo giallo in poco meno di 20 minuti. A battere il calcio piazzato va De Francesco che impegna Montipò costretto al colpo di reni ed alla deviazione in corner. All’88’ c’è poi spazio per il gol di Armenteros che con un preciso diagonale, assist di Coda, impallina Lamanna. È però ormai troppo tardi.

Nonostante il timido arrembaggio finale tentato dalla truppa giallorossa la gara si conclude tra i fischi del pubblico e la contestazione generale dello Stadio che chiede ad ai giallorossi non solo impegno e “attributi” ma anche di onorare colori e maglia. La pazienza, sembra essere finita.

Tabellino

Benevento Calcio(3-5-2)
: Montipò; Volta, Antei(70’ Di Chiara), Caldirola; Letizia, Tello, Crisetig, Bandinelli(63’ Armenteros), Improta(70’ Buonaiuto); Insigne, Coda. A disposizione: Gori, Zagari, Del Pinto, Viola, Maggio, Gyamfi, Ricci, Asencio, Vokic. All. Bucchi.

Spezia Calcio(4-3-3): Lamanna; De Col, Terzi, Ligi, Augello; Bartolomei(76’ Maggiore), Ricci(85’ De Francesco), Mora; Vignali, Okereke, Da Cruz(83’ Pierini). A disposizione: Manfredini, Barone, Brero, Crivello, Galabinov. All. Marino.

Arbitro: sig. Antonio Giua di Olbia.
Assistenti: sig. Pasquale Cangiano di Napoli e sig. Andrea Capone di Palermo.
IV Uomo: sig. Mario Vigile di Cosenza.

Note. Spettatori 9.978 di cui 8.438 abbonati. Al 49’ Coda sbaglia un calcio di rigore

Marcatori: 32’ Ricci (S) rig., 34’ Insigne (B), 64’ Da Cruz (S), 67’ Okereke (S), 88’ Armenteros(B)
Ammoniti: 6’ Terzi (S), 31’ Montipò (B), 39’ Ricci (S), 40’ Caldirola(B), 72’ Mora(S), 89’ Okereke(S).
Espulsi: 84’ Volta (B) per doppia ammonizione.
Angoli: 9 a 5 Benevento.
Fuorigioco: 1 a 0 Spezia.
Recupero: 0’pt, 5’st.

Michele Palmieri



Articolo di Serie B / Commenti




" data-width="670" data-numposts="7">