Benevento-Padova 3-3: Stregoni con la testa ai playoff

17:4:27 1477 stampa questo articolo
Stadio Ciro Vigorito. Benevento - PadovaStadio Ciro Vigorito. Benevento - Padova

Gara valida per la 37^ giornata di serie B quella che si gioca al Vigorito tra Benevento e Padova. Match che non ha nulla da chiedere per i giallorossi se non preparare al meglio i prossimi playoff

     
  Montipò 
    sampdoria Serie A

Letizia

Volta
 
Caldirola

Improta
 
     
 
Viola

Criseting

Bandinelli
 
 
Coda

Insigne

Armenteros

 
 
Pulzetti

Bonazzoli

Baraye
 
 
Mazzocco

Serena

Lollo
 

 

 

 

 

 

Longhi

Cherubin
 
Andjelkovic 

Cappelletti

 
Minelli
  Hellas Padova Serie B

Per il Padova ultimi flebili speranze di salvezza. Anche un pareggio condannerebbe la squadra di mister Centurioni. Arbitra il signor Maggioni di Lecco.

Nell'ultimo turno di campionato il Benevento ha perso a Crotone, il Padova ha piegato il Lecce tra le mura amiche. Rispetto all'ultima gara persa contro il Crotone, Bucchi manda in campo Crisetig a formare il terzetto di centrocampo con Viola e Bandinelli. In difesa, a protezione di Montipò, Letizia, Volta, Caldirola e Improta. In avanti Insigne a ridosso di Armenteros e Coda. Panchina formata da Gori, Zagari, Antei, Di Chiara, Tello, Buonaiuto, Gyamfi, Cy Goddard, Vokic.

4-3-3 per il Padova che conferma la formazione vittoriosa contro il Lecce e risponde con Minelli tra i pali, Cappeletti, Andelkovic, Cherubin, Longhi in difesa. Lollo, Serena, Mazzotto a centrocampo e tridente offensivo con Baraye, Bonazzoli, Pulzetti. In panchina: Favaro, Merelli, Trevisan, Ceccaroni, Lovato, Moro, Capello, Cocco, Clemenza.

La gara

Ospiti che passano subito in vantaggio con Pulzetti: cross di Baraye che serve l'attaccante, il quale calcia dal centro dell'area e supera Montipò che tocca il pallone ma non lo trattiene. Al 5' prova la conclusione da fuori area Bonazzoli che chiama il portiere del Benevento alla deviazione in angolo. Risponde la Strega all'8' con Coda che, con uno stop a seguire, giunge in area e calcia sull'esterno della rete da posizione defilata.

Sono le prove tecniche del gol che arriva un minuto dopo: cross dalla destra e colpo di testa di Crisetig che il portiere respinge;  ma nulla può, pur toccando il pallone, sulla sucessiva inzuccata di Coda.

Cambio nel Padova al 25': esce Lollo ed entra Capello per problemi ad una caviglia. Armenteros al 36' mette un pallone al centro che viene deviato, sul quale si avventa Crisetig che calcia di prima e costringe Minelli ad una difficile deviazione.

Giallo per Volta al 38' per un fallo commesso a centrocampo. Ammonizione anche per Bonazzoli negli ospiti al 42': l'attaccante blocca una ripartenza di Armenteros che aveva recuperato il pallone al limite della propria area di rigore.

Il primo tempo termina dopo due minuti di recupero.

Grossa occasione per il Benevento a inizio ripresa: pallone sui piedi di Crisetig che calcia fuori da favorevolissima posizione a due passi dal portiere. Padova vicino al vantaggio: al 55' Cappelletti serve Capello che calcia a botta sicura ma Montipò salva di piede. Raddoppio ospite al 56': conclusione di Bonazzoli che recupera un pallone perso da Coda e trova l'angolino da fuori area. A nulla vale il tentativo di deviazione di Montipò. Al 59' Bucchi manda in campo Buonaiuto per Crisetig.

Prova dalla distanza Bandinelli al 60' ma il tiro termina di poco alto sulla traversa. Al 62' tentativo di Coda che calcia ma il pallone viene deviato da Cherubin ed esce di pochissimo. Vicino al terzo gol il Padova: al 67' conclusione di Mazzocco e Montipò devia in angolo.

Al 70' doppio cambio nel Benevento: escono Vokic e Tello ed entrano Insigne e Bandinelli. Ammonito Cappelletti nel Padova, autore di un intervento falloso su Armenteros al 75'.

Pareggio del Benevento con Caldirola a dieci minuti dal termine su angolo di Viola. Il difensore stacca di testa e sigla il 2-2 per la Strega. Nel Padova entra Cocco per Serena all'82'.

L'ultimo cambio negli ospiti giunge all'86 con Clemenza per Pulzetti. Tiro di Bandinelli al 90' e gran parata di Minelli.

Succede di tutto nel finale: passa prima in vantaggio il Padova con Baraye che deposita in rete il pallone dopo un doppio palo di Cherubin. Al 94', però, arriva  il 3-3 finale di Coda che calcia al volo su cross di Buonaiuto. Un pareggio che segna la retrocessionein Lega Pro per gli uomini di Centurioni.



Articolo di Serie B / Commenti




" data-width="670" data-numposts="7">