Traffico di droga scoperta dalla Finanza di Avellino, 19enne la riceveva per posta

10:5:37 4134 stampa questo articolo
Pattuglia delle Fiamme GiallePattuglia delle Fiamme Gialle

Controllo Economico del Territorio. Sequestri e denunce.

I finanzieri della Tenenza di Sant’Angelo dei Lombardi, a Villamaina (Avellino), hanno sequestro 42.000 semi di papavero da oppio, tipo “papaver somniferum” e 4 gg di eroina, celati all’interno di una busta che sembrava essere normale corrispondenza postale.  

Le indagini condotte dai militari hanno permesso di accertare che un acquirente italiano riceveva per posta comuni lettere, dopo aver effettuato presumibili acquisti via internet. Il semplice ed ingegnoso sistema garantiva, apparentemente, celerità di consegna e sicurezza nei suoi traffici.

Le Fiamme Gialle, dopo aver monitorato alcune “spedizioni anomale”, hanno proceduto ad un controllo di polizia per accertare il contenuto e la natura di cinque lettere spedite nell’arco di due settimane. I militari hanno così scoperto che le missive contenevano alcuni fogli di carta stampata, al cui interno erano nascoste, tra le pieghe dei filamenti di carta, sottilissime bustine di eroina quasi del tutto impercettibili al tatto.

Allo stesso tempo sono stati rinvenuti migliaia di semi di papavero da oppio, probabilmente destinato al mercato illegale della coltivazione di
piante idonee a produrre droga.

Il responsabile, V.A. di anni 19 residente in Villamaina, è stato deferito alla locale Autorità Giudiziaria per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti, con contestuale sequestro della droga scoperta dalle Fiamme Gialle.



Articolo di Avellino / Commenti