A.O. "San Pio". Festa del prematuro dei bambini alla Terapia Intensiva Neonatale

13:48:32 798 stampa questo articolo
NeonatoNeonato

Per significare che la TIN è una grande famiglia e per rinnovare idealmente un “patto” tra istituzioni e luogo di cura, tra associazioni e famiglie al fine di meglio tutelare i nati pretermine, è stata organizzata per domani e dopodomani, 21 e 22 dicembre, una due giorni di “Festa del prematuro dei bambini della TIN”.

In Italia si calcola che almeno l’8% dei bambini nasce prima del termine, vale a dire prima della scadenza delle trentasette settimane di gestazione e con un peso inferiore ai due chili e mezzo. Tra le cause del parto prematuro gli stili di vita, le patologie della gravidanza (ipertensione, patologie alimentari, infezioni), l’aumento dell’età media delle gestanti e l’aumento delle gravidanze assistite. Un tema cruciale, perché i bimbi nati pretermine presentano una serie di criticità e di complessità.

Oggi, grazie ai progressi della medicina, dell’organizzazione sanitaria e della diffusione delle Terapie Intensive Neonatali, si stima che nel 92,2% dei nati pretermine non si registrano particolari problemi, né complicazioni.

La U.O.C. Neonatologia e TIN dell’A.O. “San Pio” rappresenta un vero polo d’eccellenza, apprezzato non solo nell’hinterland, ma anche in ambiti ancora più vasti e nelle sedi scientifiche.

Programma

Alle 12,30 di domani verrà celebrata una Santa Messa per le famiglie dei bimbi ricoverati, alla quale parteciperà il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera, Dott. Renato Pizzuti.

Per le 10,30 di dopodomani, dopo una Santa Messa officiata dal vicario dell’Arcivescovo, nella persona del Rev. Don Franco Iampietro, è prevista una “Festa del prematuro” con la partecipazione delle famiglie e dei bambini nati pretermine presso la TIN sannita negli ultimi dieci anni.
Ad essi si uniranno i ragazzi dell’Istituto Palmieri-Rampone-Polo con l’offerta di doni realizzati dal corso di grafica e moda. Non mancheranno, naturalmente, per i piccoli ricoverati, doni tipici natalizi alla vigilia della suggestiva ricorrenza che celebra la nascita del bambino Gesù.
Le benemerite Associazioni di volontariato BENESLAN e KAIROS, sempre attente, collaborative e generose verso il principale nosocomio sannita, porteranno anche in questa occasione il loro prezioso contributo alla riuscita della manifestazione.



Articolo di Sanità / Commenti