Ospedale San Pio, Io x Bn focalizza l'attenzione su concorsi pubblici e assunzioni

12:9:37 1296 stampa questo articolo

Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa dell'associazione Io x Benevento in merito alla questione assunzioni e concorsi pubblici dell'azienda ospedaliera San Pio.

"Il Direttore Generale Dott. Renato Pizzuti, il Direttore Amministrativo Dott. Alberto Pagliafora e il Direttore dell’Area Risorse Umane Dott.ssa Marina Pinto dell’Azienda Ospedaliera “San Pio” (ex Rummo) di Benevento sono i firmatari della Delibera n. 232 del 23/04/2019 per un “Avviso di mobilità, regionale ed interregionale, per la copertura di 71 posti di Operatore Sociosanitario.

A noi preme ricordare ai firmatari della delibera del “San Pio” n. 232 del 23/04/2019 che nel Decreto Regionale n. 20 del 24/01/2019 avente ad oggetto la “Approvazione triennale del fabbisogno di personale della A.O. San Pio - Triennio 2018-2020” è chiaramente indicato un numero massimo previsto di 57 assunzioni nel triennio 2018-2020 per il “personale del comparto area sanitaria” di cui fanno parte gli Operatori Sociosanitari.

Con l’atto in esame la Direzione dell’Azienda Ospedaliera “San Pio” di Benevento vorrebbe invece effettuare assunzione per 71 Operatori Sociosanitari numero ampiamente superiore ai 57 stabilito dalla Regione.

Denunciamo inoltre che i concorsi vengono banditi in assenza di “dotazione organica” mai deliberata o allegata agli atti aziendali nonostante le chiare indicazioni del Ministero della Semplificazione e Pubblica Amministrazione contenute nelle “Linee di indirizzo per la predisposizione dei piani dei fabbisogni di personale da parte delle PA” n. 173 del 27/07/2018. Non è chiaro come il management dell’Azienda “San Pio” possa deliberare mobilità, concorsi, scorrimenti di graduatoria e assunzioni di personale senza la “dotazione organica”.

 Il Direttore Pizzuti si rilegga almeno quello che egli stesso ha scritto nell’Atto Aziendale, attualmente in vigore, dell’Agosto 2018 che “spetta al Direttore Generale, in quanto atto non delegabile, provvedere alla determinazione della dotazione organica aziendale” e non ad altri. Ci auguriamo che le autorità preposte vogliano accertare e valutare se nei fatti, atti e comportamenti sopra riportati, siano rinvenibili elementi di perseverante cattiva amministrazione dell’Azienda Sanitaria “San Pio” di Benevento a danno della popolazione sannita".

 



Articolo di Sanità / Commenti