Luigi Barone chiede l'estenzione della ZES nelle aree Asi del Sannio

19:4:52 707 stampa questo articolo
La sede del Consorzio ASI di Ponte ValentinoLa sede del Consorzio ASI di Ponte Valentino

Il presidente del Consorzio Asi di Benevento, Luigi Barone, ha chiesto all'assessore alle Attività Produttive della Regione Campania, Antonio Marchiello, l'estensione della Zes nelle aree Asi del Sannio. 

“Le Zone Economiche Speciali rappresentano una grande opportunità per la Campania e in particolare per le aree interne”, afferma il presidente Barone che alla Giunta Regionale ha chiesto di inserire come area Zes anche gli agglomerati Asi di San Giorgio del Sannio-San Nicola Manfredi, Airola e altri ettari a Ponte Valentino.

luigi barone“Le aree interne hanno maggiore disponibilità di suoli rispetto alla fascia costiera per cui con più terreni è maggiore la possibilità di attrarre investimenti”, prosegue ancora il presidente dell'Asi che spiega nel dettaglio la richiesta avanzata a Palazzo Santa Lucia: “Sul piano regionale c'è una capienza residua di quasi quattrocento ettari, per cui ho proposto di ampliare di 27 ettari Ponte Valentino e di istituire la Zes nell'agglomerato Asi, già infrastrutturato, di San Giorgio – San Nicola per 75 ettari e nell'area Asi di Airola per 33 ettari”.

Il presidente dell'Asi chiede, quindi, “alle istituzioni parlamentari e locali, a Confindustria e alla Camera di Commercio di sostenere la proposta per far sì che il Sannio possa avere più suoli per attrarre nuovi ed importanti investimenti nelle aree Asi-Zes”. Sempre a proposito delle Zes, il presidente Barone ha condiviso con l'assessorato regionale alle Attività Produttive “l'apertura di uno sportello ad hoc per le Zes che possa dare le opportune informazioni a tutto il mondo dell'impresa”.



Articolo di Industria / Commenti