Slow Food e Cooperativa Lentamente: "La biodiverstita' si baratta"

16:33:36 2604 stampa questo articolo
SemiSemi

La giornata è dedicata allo scambio di semi, piante, innesti per la frutta e lieviti di casa.

Il 25 febbraio dalle ore 10,30 al Caffè dell'Orto di Casa Betania "la biodiverstità si baratta". Slow Food Benevento e la Cooperativa Lentamente vi aspettano alla libera festa del libero scambio di semi autoprodotti e all'inaugurazione della dispensa dei semi di comunità.

La giornata è dedicata allo scambio di semi, piante, piantine, talee e bulbi da giardino e da orto, marze di fruttiferi, innesti per la frutta e lieviti di casa, ed ha l'obiettivo di promuovere la biodiversità in agricoltura nonché l'autoproduzione di semi e la costituzione della “Dispensa dei semi di Comunità”.

Il programma prevede alle 10.30 l’apertura del “Mercatino della Terra Sannita”, alle 11.00 Inaugurazione della “ Dispensa dei Semi di Comunità” e l’avvio del libero scambio di semi autoprodotti e spaccio lievito madre. Alle 12.30 Tavola rotonda: “ Tutto il cibo del mondo inizia da un Seme”. Alle 13.30 Tutti a tavola, Pizza dell'orto e zuppa di legumi.

Regole per partecipare alla festa del libero scambio di semi autoprodotti.

Cosa Scambiare : quanto portato in scambio sia di propria produzione, senza alcun utilizzo di chimica di sintesi; corredare il materiale scambiato con informazioni utili alla sua conoscenza. per indirizzare al primo utilizzo e per la costituzione della “ Dispensa dei semi di Comunità”

Quantità da scambiare : le quantità di ciò che si scambia devono essere ridotte.Pubblico dominio: il materiale scambiato e utilizzato per la costituzione della “ Dispensa dei semi di Comunità” non è soggetto ad alcun tipo di proprietà intellettuale in quanto di pubblico dominio. non si tratta cioè di varietà iscritte ai cataloghi commerciali e tanto la sua riproduzione quanto il suo scambio in modiche quantità non può in alcun modo essere considerato atto commerciale ma piuttosto un diritto universale esercitato dalle comunità.
 



Articolo di Enogastronomia e tipicità / Commenti