Sorrentino a Cannes: si alza il sipario sulla 77esima edizione, tra grandi film e possibili tensioni

14:40:38 1491 stampa questo articolo
CinemaCinema

Tra omaggi a Meryl Streep e riflettori su temi scottanti, il Festival di Cannes torna a catalizzare l'attenzione del mondo del cinema. Paolo Sorrentino in gara con il film "Parthenope".

Si è aperta ieri la 77esima edizione del Festival di Cannes, uno degli eventi cinematografici più prestigiosi e attesi a livello internazionale. La kermesse, che si svolgerà fino al 25 maggio, promette di essere ricca di film di grande valore e di spunti di riflessione su temi di scottante attualità.

Il film di apertura e l'omaggio a Meryl Streep. La 77esima edizione si è aperta con la proiezione di "Le Deuxième Acte" del regista francese Quentin Dupieux, mentre la Palma d'Oro alla carriera è stata assegnata alla leggendaria attrice statunitense Meryl Streep, accolta da un'ovazione prolungata dal pubblico.

L'Italia in gara con "Parthenope" di Sorrentino

Tra i film in concorso, spicca la presenza italiana con "Parthenope" di Paolo Sorrentino, un'opera che si preannuncia come una riflessione profonda e poetica sulla bellezza e sulla decadenza.

Polemiche in vista su #MeToo, Gaza e Ucraina

Nonostante l'atmosfera di festa, il Festival potrebbe essere turbato da alcune polemiche legate a temi di grande attualità. Tra questi, la questione del movimento #MeToo, dopo le accuse di molestie sessuali rivolte al regista Abdellatif Kechiche, e la situazione in Medio Oriente, con la possibile proiezione di un film sul conflitto a Gaza. Inoltre, non è escluso che il tema della guerra in Ucraina venga affrontato in alcune opere in gara o in eventi collaterali.

L'ultimo film di Rasoulof in programma

Tra i film più attesi, figura anche l'ultima opera del regista iraniano Jafar Panahi, "No Bears", che sarà proiettata nonostante le precarie condizioni di salute del regista, attualmente detenuto in carcere in Iran.

Oltre ai film in concorso, il Festival di Cannes offrirà un ricco programma di eventi collaterali, tra masterclass, incontri con gli autori e proiezioni speciali. Tra i grandi nomi attesi, figurano Pedro Almodóvar, David Cronenberg, Naomi Kawase e Hirokazu Kore-eda.

Insomma, il Festival di Cannes 2024 si preannuncia come un'edizione ricca di spunti di riflessione, di grandi emozioni e di possibili polemiche, confermandosi ancora una volta come un punto di riferimento imprescindibile per gli amanti della settima arte.



Articolo di Cinema / Commenti