Valerio Vestoso vince la quarta edizione del Comicron - FOTO

19:38:27 2937 stampa questo articolo
Vestoso riceve Premio Comicron Vestoso riceve Premio Comicron

Miglior cortometraggio 'Ratzinger vuole tornare', premio per la migliore attrice a Pia Engleberth, miglior attore Paolo Briguglia.

Per la prima volta il premio Comicron resta nella provincia sannita: Valerio Vestoso, giovane e talentuoso regista beneventano, si è aggiudicato la quarta edizione del festival internazionale del cortometraggio comico con ‘Ratzinger vuole tornare’, satira tagliente sui ripensamenti del Papa emerito e le prospettive di un ‘rilancio’ in Vaticano.

Vestoso era già entrato nella selezione 2015 del festival con ‘Tacco 12’ e sabato sera, accompagnato sul palco dall’attore protagonista del corto Riccardo Zinna, ha ricevuto il premio Comicron dal sindaco di Pontelandolfo Gianfranco Rinaldi.

“Sono contento che questo premio arrivi dalle mani di Ugo Gregoretti - ha spiegato dal palco Vestoso - che ha fatto dell'ironia una ragione di vita. Ho avuto la fortuna di incontrarlo per la prima volta una decina d'anni fa. Ho provato a rubargli sarcasmo e senso del ritmo. Due ingredienti fondamentali a raccontare una storia, evitando di prendersi troppo sul serio".

Pia Engleberth e Paolo Briguglia si sono aggiudicati rispettivamente i premi per migliore attrice e migliore attore: entrambi sono interpreti del corto di Alessandro Sampaoli ‘Al posto suo’, ritratto ovviamente in chiave comica dell’alta borghesia milanese. Tra le interpretazioni più recenti di Pia Engleberth vanno menzionate ‘Nemiche per la pelle’ di Luca Lucini di Max Croci e ‘Anni felici’ di Daniele Luchetti; mentre uscirà prossimamente ‘Arizona’, per la regia di Michele Cassiani. Paolo Briguglia invece, dopo Basilicata coast to coast’ di Rocco Papaleo e ‘La felicità è un sistema complesso’ , sta lavorando a una serie Rai sulla sfida tra mafia e magistratura dopo la cattura di Riina.

Il direttore artistico del festival Ugo Gregoretti e la conduttrice Rosaria De Cicco il 4 e 5 agosto hanno accompagnato il pubblico alla scoperta dei 12 corti finalisti. Durante la serata d’esordio il Premio 'Gregoretti', riconoscimento assegnato a personalità di spicco del mondo della cultura, è andato a Milena Vukotic. La grande attrice ha parlato degli esordi della sua lunga carriera, a cinema come a teatro; ha riservato un omaggio alla figura di Paolo Villaggio, scomparso di recente, tratteggiando un personaggio arguto e imprevedibile. Infine, ha chiuso la serata con un magnetico saggio sull’applauso.

La serata finale, invece, è stata arricchita dalla performance di Ernesto Lama, attore che ha voluto omaggiare il repertorio artistico del grande compositore e poeta partenopeo Raffaele Viviani. Lama è stato anche protagonista, insieme a Michelangelo Fetto - della Solot-compagnia stabile di Benevento - del doppiaggio di Chit chatter, corto di animazione belga di Aagie Van Damme.

“Il festival continua a crescere - ha dichiarato il sindaco di Pontelandolfo Gianfranco Rinaldi a margine dell'evento - l'amministrazione comunale e la Pro loco di Pontelandolfo continueranno a lavorare per dare maggiore respiro a una manifestazione che ha saputo raccogliere anche per l'edizione 2017 un'ampia cornice di pubblico. Per il 2018 abbiamo intenzione di potenziare il Comicron e far ruotare intorno alla due serate finali nuove e inedite iniziative collaterali”.



Articolo di Cinema / Commenti