Forza Italia. Il commissario Mauro nomina il coordinamento cittadino di Telese Terme

10:52:48 1499 stampa questo articolo
Domenico MauroDomenico Mauro

Il commissario di FI Domenico Mauro: “Auguri di buon lavoro all’avvocato Patrizia Tanzillo, Luca Palumbo e Thomas Silvestri”.

Continua, nonostante la pausa estiva, "il percorso di ascolto delle rappresentanze territoriali che hanno deciso di condividere il nuovo corso politico di Forza Italia". Il commissario provinciale forzista, Domenico Mauro, dopo aver convocato e presieduto nelle scorse settimane una serie di incontri conoscitivi e informativi ha nominato il coordinamento cittadino di Telese Terme.

”Sono particolarmente soddisfatto della scelta compiuta – ha commentato Domenico Mauro – perché le nomine odierne non sono frutto di un compromesso al ribasso, ma diversamente dal passato quando le nomine erano decise senza il coinvolgimento dei territori, sono il risultato di una preventiva fase di condivisione di un percorso che punta a includere e non a escludere, che mette insieme l’esperienza e la prospettiva delle nuove generazioni. Pertanto, ringrazio per la loro disponibilità e per l’entusiasmo che sapranno trasferire in questa nuova sfida il presidente cittadino, l’avvocato Patrizia Tanzillo, il neo commissario, Luca Palumbo e il responsabile organizzativo di Telese Terme, Thomas Silvestri.

La città termale è una comunità centrale dell’intera valle Telesina e ha un ruolo affatto secondario nel contesto provinciale. Le terme, il polo sanitario, alcune importanti realtà industriali e imprenditoriali, devono essere ulteriormente al centro dell’azione politica che diventa strumento e non fine per lo sviluppo del territorio. Al Coordinamento appena nominato – ha concluso il commissario provinciale - rivolgo un sincero augurio di buon lavoro nella convinzione che sapranno puntare sulla massima collaborazione per calamitare sulle loro proposte e battaglie la più ampia parte dell’opinione pubblica. A loro, in conclusione, mi permetto umilmente di indicare quale modello operativo quello adottato dal sottoscritto d’intesa con gli amici del coordinamento, ovvero sincero rispetto di chi abbiamo al nostro fianco e apertura a tutti coloro sono animati dal desiderio di rilanciare le nostre comunità”.



Articolo di Partiti e associazioni / Commenti