Il Comitato di Pontelandolfo contro l'eolico ha incontrato Pasquale Maglione, Il portavoce del Movimento 5 Stelle

16:21:54 762 stampa questo articolo
Impianto eolico in costruzione a Pontelandolfo (Benevento)Impianto eolico in costruzione a Pontelandolfo (Benevento)

Il portavoce Pasquale Maglione, in rappresentanza della deputazione sannita del Movimento 5 Stelle, ha incontrato, ieri, il Comitato di Pontelandolfo contro l'eolico selvaggio. 

Maglione, al cospetto di un nutrito gruppo di rappresentanti dei cittadini, ha esaminato situazione che desta allarme nella popolazione locale per il timore di "pericolo e di diffusi danni alla salute che il proliferare incontrollato di parchi eolici sta determinando" nell’area della valle del Tammaro. In relazione alla realizzazione di 6 torri eoliche nel territorio di Pontelandolfo sembrerebbero disattese diverse disposizioni normative così come attesta il decreto di sequestro preventivo adottato dal GIP su richiesta della Procura della Repubblica di Benevento.

Come nel comune di Morcone dove l’avvio dei lavori di scavo sta interferendo con la struttura carsica del territorio e quindi con la ricca risorsa idrica che lo contraddistingue. “È stato un incontro molto proficuo perché dal confronto con i cittadini e i tecnici sono nate diverse iniziative da porre essere sia a livello regionale che governativo per fermare l’aggressione al paesaggio che si sta perpetrando in questa area. Inoltre ho appreso che anche la Procura di Benevento sta attenzionando l’area e i lavori in corso e questo mi conforta. Purtroppo siamo vittime dell’incapacità della Giunta De Luca di programmare lo sviluppo territoriale delle are interne e quello che dovrebbe essere il fabbisogno energetico della Regione Campania”, afferma il portavoce Maglione che aggiunge: “c’è un piano cinico del governatore della Campania di distruggere le aree interne attraverso un atteggiamento di totale disinteresse di fronte all’aggressione al paesaggio e all’ambiente e perseguendo una politica di tagli dei servizi essenziali. Il Movimento 5 Stelle ha il dovere di tutelare il valore paesaggistico, storico-culturale e ambientale del Sannio che la Giunta Regionale ha deciso di ignorare e saccheggiare”.



Articolo di Partiti e associazioni / Commenti