Mastella si riprende la scena, a Napoli risorge l'Udeur: "lavoreremo su Mezzogiorno e Giustizia" VIDEO

12:49:21 2503 stampa questo articolo
Mastella a NapoliMastella a Napoli

Mastella: "Berlusconi punto di equilibrio, senza di noi il centrodestra non arriverà al 40%".

Clemente Mastella torna ad essere protagonista della vita politica. La storia dell’Udeur - bruscamente interrotta da alcune vicende giudiziarie - ricomincia da Napoli, dalla Sala Congressi della Stazione Marittima. Tante, le persone che stamani hanno atteso l’arrivo nel capoluogo partenopeo di Clemente Mastella, sindaco di Benevento e leader del ‘campanile’. Tanti anche gli amici: Da Cesa a Pomicino a Nocera. Insomma, Mastella prova a riannodare i fili, e presenta l’Udeur 2 che a sua detta, lavorerà su due temi principali: Mezzogiorno e Giustizia.

“Abbiamo l’obbligo morale – ha detto l’ex ministro al suo arrivo a Napoli – dopo l’umiliazione che abbiam subito, di rimetterci in campo scegliendo un sentiero che è il nostro sentiero tradizionale fatto di mitezza politica, oggi è una insopportabile conflittualità. Da oggi, tentiamo di dare storia ad una impresa politica difficile che si lega al centro destra ma alla sua area centrale. Puntiamo a rendere compatibili le esigenze di un Mezzogiorno molto trascurato e al tempo stesso una riproposizione del sistema Giustizia che ha bisogno non di mano di vernici ma di una rivoluzione copernicana rendendo ai cittadini una prestazione da umanesimo giudiziario che oggi non c’è. Le sentenze quando arrivano, arrivano in ritardo e sono fonte di ingiustizia palese”.

Poi ha precisato: “Non invoco rancori, la mia scelta non è rancorosa, una scelta giudiziosa che riguarda migliaia di famiglie che sono affrante da questo incubo, quando sono stato prosciolto ho avuto tantissime testimonianze. C’è bisogno di una riconciliazione nazionale, sarà la nostra battaglia all’interno del centrodestra, tra magistratura, politica, avvocati”. 



Articolo di Partiti e associazioni / Commenti