Tutti a tavola! Consigli utili per una sala da pranzo razionale

16:46:53 9905 stampa questo articolo
HORM.IT / homifyHORM.IT / homify

Nelle case moderne è spesso un vero teatro di battaglia. Al pari del soggiorno è senza dubbio l’ambiente più vissuto di tutti. Dalle prime ore del mattino sino al termine della giornata ci accoglie e ci aggrada. Di cosa stiamo parlando? Dell’unica e insostituibile sala da pranzo!

E’ nella sala da pranzo che infatti trascorriamo la maggior parte del tempo che mettiamo a disposizione della famiglia, comodamente seduti intorno al tavolo sia per raccogliere le energie necessarie per affrontare l’intera giornata, che per rilassarsi davanti ad un bel piatto caldo alla sera. Ma questa stanza oggigiorno non si limita ad accoglierci durante i pasti, spesso infatti sostituisce il soggiorno per le visite informali, e all’occorrenza si trasforma in studio sia per i grandi che per i piccini.. Insomma, la scelta degli arredi di questo ambiente non può di certo essere fatta a cuor leggero, ma con astuzia e, naturalmente, buon gusto. Come fare a non sbagliare? Basta seguire i nostri consigli!

Quando si pensa alla sala da pranzo, viene in mente un ambiente dedicato esclusivamente al tavolo da pranzo e alle sue sedute. In realtà questa concezione è ormai considerata fuori moda. Si preferisce infatti parlare di area pranzo, spesso annessa alla cucina o, qualora qui si disponga di poco spazio o si desideri dare a questo ambiente un tono più formale, al soggiorno stesso.
In ogni caso, bisogna tener presente pochi e semplici elementi: la comodità, la funzionalità e il gusto. Non importa infatti che lo stile della vostra casa sia moderno, classico o uno splendido mix, ciò che veramente conta è che il risultato sia funzionale, gradevole e soprattutto vivibile!



Architecture For London / homify

Il primo step per rendere l’area pranzo confortevole è indubbiamente la scelta della seduta. In commercio l’offerta di questo prodotto è davvero vastissima, e spazia dal design a numerose e valide proposte più commerciali. Le tipologie di sedie variano a seconda dello stile che si vuole attribuire all’ambiente in questione: in legno, rattan, bambù e simili se si vuole optare per uno stile più country e ricercato; in polipropilene, policarbonato e altri materiali plastici per un design pratico ma decisamente alla moda; in ecopelle per un look moderno e rigoroso.


엔디하임 – ndhaim / homify

Ma le differenze non finiscono qui! Ogni sedia ha una sua storia, un suo trascorso e un suo futuro. Esistono, ad esempio, sedie esili ma con lo schienale alto e confortevole, perfette per arredare un ambiente non molto ampio e in uno stile moderno; altre che invece presentano una seduta ampia e confortevole e uno schienale ridotto, consigliate se si deve completare un tavolo ampio destinato ad un elevato numero di commensali; altre ancora che invece sono delle vere e proprie poltroncine, magari imbottite e dotate di braccioli, che rappresentano il massimo del comfort.
Nonostante ciò però, quest’ultima non rappresenta la scelta migliore se si deve servire un tavolo non molto ampio e in uno spazio piuttosto piccolo. Meglio posizionarne due ai capotavola, magari in un colore differente dal resto.. il risultato sarà ricercato e alla moda!


DELIFE / homify

Il secondo elemento da non sottovalutare è l’illuminazione. In questo senso le possibilità sono infinite, troverete infatti in commercio lampade di ogni genere, dalle meraviglie del design che rappresentano un elegante passepartout in grado di vestire l’intero ambiente anche da sole, alle bellissime lampade da terra dall’effetto senza dubbio più romantico e intimo, passando per le numerose proposte che vedono l’accostamento di diverse lampade o lampadine a sospensione a illuminare il centro del tavolo.. i consigli sono semplici: innanzitutto, evitate di optare per lampadari troppo ingombranti se non disponete di uno spazio sufficiente o di soffitti abbastanza generosi; infine, divertitevi e andate oltre le soluzioni banali!


Dzine & Co / homify


standing renovation sprl / homify

Ultima ma non per importanza, è la scelta del tavolo. Sebbene sia scontato, riteniamo sia utile ricordare di effettuare un’attenta analisi degli spazi, secondo la quale se si dispone di un ambiente limitato è consigliabile optare per un tavolo rotondo e dalle modeste dimensioni, mentre se si ha a disposizione un ambiente ampio e spazioso si può prendere in considerazione l’idea di un tavolo grande e rettangolare. Se la vostra stanza non è molto ampia e crederete che un tavolo grande la soffocherebbe, ma al contempo avete la consapevolezza che un piano d’appoggio maggiore potrebbe tornarvi utile durante le cene con gli amici o i parenti, in commercio si trovano delle consolle allungabili in grado di diventare enormi tavolate con l’aggiunta di qualche pannello o di essere richiuse e accantonate a mo’ di madia quando non ve ne presenta necessità.
La moda del momento? Il tavolo quadrato, in grado di ospitare il doppio dei commensali magari grazie all’aggiunta di qualche sedia pieghevole all’occorrenza.


Countryside Properties / homify


Testo a cura di Germana Invigorito. Redazione di homify.it



Articolo di Idee di Casa / Commenti