25 aprile e primo maggio, Coldiretti annuncia nuovo boom per gli agriturismi campani

10:59:58 708 stampa questo articolo
AgriturismoAgriturismo

La Campania pronta ad accogliere nuova ondata di turisti per le prossime festività.

Dopo quello di Pasqua si annuncia un nuovo boom per il ponte lungo del 25 aprile, che per molti proseguirà fino al 1° maggio. Lo annuncia Coldiretti Campania confermando il sold out per le prenotazioni negli agriturismi della rete Campagna Amica. Una rete – spiegano Coldiretti e Terranostra Campania – con circa 100 aziende disseminate su tutto il territorio regionale, dalle montagne del Matese all’Appennino sannita e irpino, dal parco del Cilento alle colline casertane, dalla costiera amalfitana alla sorrentina, dai campi flegrei all’isola d’Ischia. Ovunque il gradimento di cittadini italiani e stranieri registra un crescendo, grazie all’offerta diversificata per il paesaggio, il patrimonio culturale e le ricchezze enogastronomiche.

Sul piano nazionale un’indagine Coldiretti/Ixe’ registra che ha scelto il mare quasi un italiano su tre (33%), ma molto gettonato è il turismo verde tra campagne, parchi e oasi naturali (32%) che batte le città d’arte (20%), la montagna e i laghi. A favorire le partenze per la Festa della Liberazione sono state – sottolinea la Coldiretti – le positive previsioni meteo che hanno condizionato ben il 79% dei vacanzieri secondo l’indagine. Il sole ha spinto gli italiani all’aria aperta sia per una breve vacanza che per una semplice gita in giornata, dopo un inizio primavera più freddo e molto piovoso con la caduta a marzo del 74% in più della media, secondo l'analisi della Coldiretti su dati Isac Cnr.

Trend ancora positivo dunque per il turismo verde nelle campagne, nei parchi, in oasi e riserve dove con l’arrivo del caldo è possibile assistere al risveglio della natura. Una tendenza sostenuta da una maggiore sensibilità ambientale che – sottolinea la Coldiretti – sta portando alla riscoperta della vacanza “a chilometro zero”, spesso con mete da raggiungere in giornata. Il successo del turismo ecologico e ambientale è dovuto – continua la Coldiretti – ai costi contenuti, all’elevato valore educativo e alla pluralità di mete disponibili senza dover percorrere grandi distanze. Per la scelta dell’ospitalità molto gettonati sono gli agriturismi dove, secondo Campagna Amica, sono 800mila – almeno 40mila in Campania – gli italiani e gli stranieri che hanno scelto di sedersi a tavola in agriturismo durante il lungo ponte per cogliere l’opportunità di trascorrere una giornata lontano dalle città. Le aziende agrituristiche – conclude la Coldiretti – si sono attrezzate con l’offerta di alloggio e di pasti completi ma anche di colazioni al sacco o con la semplice messa a disposizione spazi per picnic, tende, roulotte e camper per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia, ricorrendo eventualmente solo all’acquisto dei prodotti aziendali di Campagna Amica.



Articolo di Agricoltura / Commenti