Benevento festeggia San Bartolomeo, patrono della Citta'

9:59:3 15945 stampa questo articolo
Basilica di San Bartolomeo (foto di Alfredo Martinelli, per gentile concessione)Basilica di San Bartolomeo (foto di Alfredo Martinelli, per gentile concessione)

Si celebra oggi, 24 Agosto, la Festa del Santo Patrono di Benevento, San Bartolomeo Apostolo. Santa Messa presieduta da mons. Felice Accrocca Arcivescovo alle ore 19:30.

Le celebrazioni civili in onore di San Bartolomeo prevedevano il tradizionale Concerto del 24 agosto. Il Gran Gala della lirica con solisti, coro e orchestra diretti dal maestro Leonardo Quadrini era previsto in piazza San Bartolomeo alle ore 21.00, ma a seguito degli eventi del tragico terremoto che ha colpito il centro Italia, il sindaco Mastella lo ha sospeso assieme alle altre manifestazioni previste nella Villa Comunale. 

Cenni storici

Le reliquie del Santo sono custodite nella omonima Basilica a Benevento, dove comparvero nell'838. L'autenticità delle reliquie di San Bartolomeo sono state quattro. La prima ricognizione delle reliquie originali fu fatta nel 1338 dall'arcivescovo Arnaldo da Brusacco durante un concilio provinciale. Le ossa, dopo essere state mostrate singolarmente ai vescovi ed al popolo accorso, furono riposte in una pregiata cassa di bronzo dorato che, seppur rovinata dai bombardamenti del II conflitto mondiale, ancora si conserva nel museo diocesano. La seconda ricognizione fu fatta da papa Benedetto XIII (Papa Orsini, già Arcivescovo di Benevento) il 13 maggio 1698, la terza il 24 agosto 1990, dall'arcivescovo metropolita Carlo Minchiatti, mentre l'ultima ricognizione canonica delle reliquie fu indetta dall'arcivescovo Serafino Sprovieri.

Secondo il Vangelo di Giovanni Bartolomeo era amico di Filippo che gli parlò entusiasticamente del Messia quando gli disse: «Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè nella Legge e i Profeti, Gesù, figlio di Giuseppe di Nazaret». La risposta di Bartolomeo fu molto scettica: «Da Nazaret può mai venire qualcosa di buono?» Ma Filippo insistette: «Vieni e vedrai». Bartolomeo incontrò Cristo e quanto gli disse fu sufficiente a fargli cambiare idea. Gesù: «Ecco davvero un Israelita in cui non c'è falsità». Bartolomeo turbato gli chiese come facesse a conoscerlo e Gesù di rimando: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto il fico».

Tour virtuale della Basilica

Benevento. Tour virtuale della Basilica di San Bartolomeo - Alfredo Martinelli, per gentile concessione



Articolo di Tradizioni, Folclore / Commenti