"Sulle Tracce di Traiano", percorso in due tappe per la IV edizione della manifestazione

15:35:48 969 stampa questo articolo

La due giorni di cammino lento "Sulle tracce di Traiano", giunta alla IV edizione, propone un percorso in due tappe nei giorni di sabato 27 e domenica 28 aprile sulla Via Francigena nel tratto da Greci (Av), ai confini con la Puglia, fino a Paduli (Bn)

L'iniziativa promossa da un nutrito numero di Associazioni operanti sul territorio delle province di Benevento e Avellino, Arco di Portacolumbro, Equites Viae Traianae, Gruppo Teatrale di Buonalbergo, Hirpo Escursioni, Ladri di Biciclette, Museo dei Castelli – Casalbore, Misericordia – Castelfranco in Miscano, Associazione Don Hermann – Naturalmente, Non Solo Tekking, Novum Iter – Rete Francigena, Proloco Nuovamente, Sud Francigena, Terre di Campania e Terre Di Transumanza, con la partecipazione dei 12 Comuni e le Comunità Montane del Fortore e dell'Ufita sottoscrittori del Protocollo d’Intesa “Sulle Tracce di Traiano” per la valorizzazione della Via Francigena del Sud – Via Traiana e patrocinata da Regione Campania, Provincia di Benevento, Provincia di Avellino, Comune di Benevento, Delegazione FAI e FAI Giovani di Benevento, AIPIN – Campania, Distretto Turistico Viaticus, della Delegazione FAI di Benevento, Delegazione FAI Giovani di Benevento, AIPIN Campania e Distretto Turistico Viaticus, SlowFood – Condotta irpina Colline dell’Ufita e Taurasi, Guide Equestri Ambientali ha lo scopo di promuovere i percorsi della Via Francigena del Sud che si sono sviluppati, nel corso dei secoli, lungo il tracciato della via consolare Traiana, e che stanno acquisendo sempre maggiore attenzione anche in vista del riconoscimento da parte del Consiglio d'Europa come Itinerario culturale che dovrebbe avvenire entro la fine dell'anno.

Per questa edizione i camminatori saranno accompagnati da un piccolo gruppo di asini al fine di promuovere il cammino someggiato come esperienza di pellegrinaggio e ulteriore motivo di attrazione per questo territorio.

Inoltre nella giornata di domenica 28 aprile sarà possibile effettuare il percorso di trekking anche in bicicletta nella tratta tra Casalbore e Paduli.

Ecco il programma della IV edizione

Sabato 27 aprile
ore 9,00 - Tre Fontane (Greci) incontro dei partecipanti e registrazione.
ore 9,30 - partenza
ore 13,00 - 14,00 Pausa pranzo con pranzo a sacco
ore 18,30 - arrivo a Casalbore alla Torre Normanna
ore 19,00 - accoglienza

Domenica 28 aprile
ore 9,00 - Torre Normanna (Casalbore) incontro dei partecipanti e registrazione.
ore 9,30 - partenza
ore 13,00 - 14,00 Pausa pranzo con pranzo a sacco
ore 18,00 - arrivo a Paduli al Palazzo Ducale
ore 18,30 - accoglienza e conclusione dell'evento

Il percorso è classificabile di tipo T/E sia per le distanze (circa 20 km per tappa) sia per la difficoltà del percorso nella tappa di sabato 27 aprile.

Pertanto è opportuno dotarsi di scarpe da trekking, bastone, abbigliamento adatto alla stagione.

La partecipazione è gratuita e si chiederà di sottoscrivere una liberatoria nei confronti delle associazioni organizzatrici.

Il pranzo è a sacco e non è possibile acquistarlo lungo il percorso.

Per il recupero delle auto sarà organizzato un servizio di "navette". E' possibile pernottare a Casalbore tra il 27 e 28 aprile presso le strutture "Oasi Masseria Sant'Elia", "Aia di Lazzaro" e "Agriturismo il Tratturo". Inoltre è possibile campeggiare in agricampeggio. Sono inoltre disponibili altre strutture agrituristiche nei Comuni limitrofi a Casalbore. Per tutte le opportunità è necessario contattare direttamente le strutture.

Gli organizzatori intendono promuovere, a partire dall’evento di quest’anno, la campagna volta alla difesa del Pianeta e quindi ad evitare l’utilizzo di oggetti “usa e getta”. Si invitano, quindi, i partecipanti a portare con sé bicchieri (in metallo o in plastica, lavabili) e borracce da riempire nelle diverse fontane presenti lungo il percorso.

Il luogo di partenza è già, infatti, all’insegna dell’acqua con la fontana di Masseria Tre Fontane. Numerose sono, poi, le fonti che si incontreranno nella “due giorni”. Le emergenze culturali ed ambientali che si incontreranno lungo il percorso sono i resti monumentali della Via Traiana (Ponte Santo Spirito, Ponte Latrone, Aequum Tuticum); i Santuari di Santa Maria de’ Bossi e della Madonna della Macchia; i Centri storici di Casalbore, Buonalbergo e Paduli; il tutto immerso nel variegato paesaggio rurale che in questo periodo è in pieno risveglio.
 



Articolo di Tradizioni, Folclore / Commenti