Chiusa la V edizione de 'I Suoni del Tiglio". Petrone: "Un successo"

12:50:35 3297 stampa questo articolo
I Suoni del Tiglio 2016I Suoni del Tiglio 2016

Si è chiusa ieri la rassegna I Suoni del Tiglio, un evento organizzato dalla Pro Loco Fragnetana e gode del patrocinio del Comune di Fragneto Monforte.

“Una V edizione totalmente nuova. Ci siamo voluti mettere in gioco puntando tutto su Fragneto e di quanto più bello abbia. A partire dai nostri ragazzi fino alle collaborazioni extra fragnetane. Posso dire, con grande soddisfazione, che la manifestazione è stata un successo, nonostante le novità in cartellone quest’anno, il pubblico ci ha dato fiducia”.

Questo il commento di Antonio Petrone, presidente della Pro Loco Fragnetana che ha organizzato la rassegna i “Suoni del Tiglio” il cui iter artistico per la V edizione si è chiuso ieri.

A coordinare la manifestazione, Antonio Ricciuto e Teresa Longo che hanno anche organizzato l’intera squadra di lavoro. Fragneto Monforte si è animata dal 26 agosto sera, con Radio Company che ha fatto tappa nella piazza fragnetana, adunando giovani e non, facendo ballare e cantare il pubblico ed aprendo ufficialmente la manifestazione. 27 e 28 agosto Fragneto “a porte aperte” si è messo in mostra in tutte le sue peculiarità. A partire dall’artigianato e dai prodotti locali, la piazza e e le stradine del hanno messo in mostra le loro eccellenze, mettendo in luce ogni singolo angolo di Fragneto.

Tra le novità, le esposizioni pittoriche e fotografiche che hanno reso ancora più preziosa la rassegna de I suoni del Tiglio ed hanno colorato e valorizzato la storia, le tradizioni, i talenti, le novità di artisti fragnetani e non. La notte bianca della Taranta, che si è tenuta sabato 27, è stata un vero e proprio successo, dando appuntamento così ai tanti giovani che avevano coglia di divertirsi sulle note della musica tradizionale ed hanno ballato fino all’alba. Ospiti d’eccezione: Benevento Longobarda ed i suoi banchi didattici per bambini, attesa e curiosità per la performance di body art del professore Boccia, che ha regalato un momento di arte e spettacolo per grandi e piccini, gli scatti del Circolo Fotografico Sannita e la personale di Mimmo Salierno.

Domenica 28, grandi protagonisti anche i costumi folkloristici che hanno sfilato per le strade del paese, mostrando le tradizioni ed i colori, la bellezza e l’attualità di abiti splendidi. Premiazioni e riconoscimenti hanno intervellato la serata, fino al concerto di musica napoletana che ha chiuso la rassegna. 



Articolo di Tradizioni, Folclore / Commenti