L’Energa Olimpia Volley batte il Pomigliano al tie break: quanta fatica

8:42:21 1009 stampa questo articolo
Energa Olimpia VolleyEnerga Olimpia Volley

Le ragazze di coach Borghesio dilapidano due set di vantaggio, complice il solito calo di concentrazione.Tante iniziative in cantiere in vista del derby.

Torna a vincere l’Energa Olimpia Volley San Salvatore Telesino ma conquista solo due punti. Le ragazze del presidente Campanile nella prima gara del girone di ritorno, vincono per 3 a 2 (19-25/ 13-25/ 25 -23/ 25-21 / 10 - 15) a Pomigliano in casa della Volley Ball 70.

Una gara di alta classifica e con qualche ‘apprensione’ di troppo per mister Borghesio – Pellegrino alle prese con la febbre e Lamparelli non al top – che riesce comunque a schierare la formazione tipo. Inizio di gara molto equilibrato, complici anche i tanti errori in battuta sia da un lato che dall’altro. Nel finale la determinazione dell’Olimpia e l’attenzione in ricezione premiano le telesine che chiudono il set 19 a 25. Partenza sprint dell’Olimpia nel secondo set, bastano pochi break per portarsi sul 13 a 5 esprimendo un gioco corale e preciso ed il game viene chiuso in maniera agevole sul 25 a 13. Il terzo set, che probabilmente, guardando l’andamento della gara, doveva apparire come una formalità, nasconde più insidie del previsto e complice la stanchezza, il solito black out, il set lo vincono le napoletane (equilibrio fino al 20 – 20) che sfruttano gli errori e chiudono il game 25 a 23. Quarto set fotocopia: parità fino al 20 – 20 e poi errori banali e disattenzioni portano la partita al tie break. Indiavolato coach Borghesio, che appare non contento dell’andamento della gara. La strigliata fa bene e nel quinto set le telesine pur giocando più con i nervi che con la tecnica vincono 15 – 10 e portano a casa la gara e due punti. Insomma, una gara che in settimana era stata preparata in ogni dettaglio, che nei primi due set aveva rispettato i pronostici salvo poi concedere il solito andamento calante. Un aspetto, quello psicologico, sul quale bisognerà lavorare ed in fretta. Un campo ostico quello di Pomigliano che ha fatto vittime eccellenti come la capolista Pontecagnano e dove anche la Volare, ha lasciato punti. Volare che nel derby di sabato prossimo sarà ospite proprio dell’Olimpia nel palazzetto di via Cortopasso. Tante anche le iniziative che la società sta preparando in occasione della gara, sia per i tifosi che per i bambini che assisteranno alla gara.

Non entusiasta della gara coach Nico Borghesio: “Abbiamo affrontato la squadra che probabilmente ha il miglior stato di forma ed i risultati parlano chiaro. Sapevamo che non sarebbe stato facile ma i primi due set vinti non lasciavano presagire un cambiamento netto ed improvviso della gara, dovuto anche agli errori gratuiti che abbiamo commesso. Questo ha permesso agli avversari di entrare in fiducia, mentre a noi ha tolto qualcosa in termini di serenità, sul piano caratteriale e di lucidità. Poi al tie break siamo stati bravi a ritrovarci. Una gara con due volti, non sono soddisfatto della gara anche se per due set abbiamo giocato una pallavolo di grande livello. Guardando il rovescio potremmo dire che è un punto perso e potrebbe pesare sul computo finale anche in termini di obiettivi prefissati. Ora torniamo al lavoro, abbiamo da preparare un derby e sabato vogliamo riscattarci”.

“È stato un peccato – ha commentato il capitano Serenella Matarazzo – eravamo in pieno dominio della partita e poi i soliti cali di concentrazione hanno completamente cambiato l’andamento del match facendoci sciupare l’occasione di una vittoria da tre punti. Per fortuna siamo state brave a ritrovarci e a portare a casa comunque una vittoria. Ora dobbiamo subito resettare tutto ed iniziare a pensare al prossimo match che richiede la massima cura in ogni dettaglio e che essendo un derby richiederà grinta ma anche tanta lucidità. Colgo l’occasione per ringraziare i tifosi che anche questa sera, pur giocando fuori casa, ci hanno seguito numerosi e li invito a venirci a sostenere anche sabato prossimo dove saranno sicuramente la nostra arma in più”.

Non certo felice della gara il patron Antonio Campanile: “Una gara dai due volti. Bene per due set, poi il black out ma grande reazione nel tie break. Un punto perso nella corsa al primato, potremmo dire. Guardiamo però il bicchiere mezzo pieno; un campo difficile, dove tanti sono andati in difficoltà. Torniamo a casa da Pomigliano con due punti importanti, che danno morale e ci preparano ad una settimana importante che sabato si concluderà con il derby contro la Volare”. 



Articolo di Pallavolo / Commenti