Le spoglie di San Pio tornano a Pietrelcina. Il programma completo

11:17:10 9422 stampa questo articolo
Padre Pio Padre Pio

Padre Pio farà ritorno a Pietrelcina il prossimo 11 febbraio e le spoglie del Santo sosteranno nel paese natio fino a domenica 14 dove raggiungeranno anche Benevento.

Ultimato il programma della permanenza di San Pio a Pietrelcina. Le spoglie del Santo giungeranno nel Sannio, l’11 febbraio, dopo una celebrazione eucaristica presieduta nella Basilica vaticana di San Pietro dall’arcivescovo Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della nuova evangelizzazione.

Numerose le iniziative messe in atto. Giovedì 11 febbraio, a Piana Romana, l’arrivo è previsto per le ore 12.00 e la liturgia di accoglienza sarà presieduta da fr. Francesco Colacelli, ministro provinciale della Provincia religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio dei frati minori cappuccini.

Subito dopo, vi sarà la processione per il centro cittadino delle reliquie del corpo di San Pio, con sosta dinanzi al palazzo municipale e benedizione della città, impartita da fr. Marciano Guarino, guardiano del convento dei frati minori cappuccini di Pietrelcina; quindi, il corteo prosegue verso la chiesa “Santa Maria degli Angeli” – Santuario Diocesano “San Pio da Pietrelcina”, dove sarà possibile venerare le spoglie mortali del Santo fino all’inizio della celebrazione eucaristica.

Sempre giovedì, nella Chiesa “Santa Maria degli Angeli” alle ore 18.30 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta da fr. Giuseppe D’Onofrio, frate minore cappuccino, parroco e rettore ed al termine della messa, riprenderà la venerazione delle reliquie. Prevista invece per le 20.00 una fiaccolata per le vie della città con le spoglie del Santo verso la Chiesa conventuale “Sacra Famiglia”. Lì, alle 20.30 le reliquie saranno accolte con il rito di apertura della Porta Santa del Giubileo da fr. Francesco Colacelli; a seguire invece ci sarà la veglia di preghiera ininterrotta fino al mattino, durante la quale sarà possibile la venerazione delle reliquie.

Venerdì 12 febbraio presso la Chiesa “Sacra Famiglia” alle 7.30 vi sarà la celebrazione eucaristica presieduta da fr. Marciano Guarino, alle ore 10.00 invece la celebrazione eucaristica per il precetto pasquale delle Forze Armate e dei Corpi Armati dello Stato della provincia di Benevento, presieduta da mons. Orazio Francesco Piazza, vescovo di Sessa Aurunca, membro della Commissione Episcopale per la dottrina della fede.

Alle 15.00 incontro di preghiera dell’Ordine Francescano Secolare della Campania, mentre alle 17.30 la celebrazione eucaristica sarà presieduta dal card. Angelo Comastri, arciprete della Basilica patriarcale di San Pietro. Alle 20.00 invece, prenderà inizio la veglia di preghiera ininterrotta fino al mattino, durante la quale sarà possibile la venerazione delle reliquie.

Sabato 13 febbraio sempre presso la Chiesa “Sacra Famiglia” le celebrazioni eucaristiche saranno presiedute alle 7.30 da fr. Marciano Guarino, alle 11.00 da fr. Guglielmo Alimonti, frate minore cappuccino, coordinatore Gruppi di preghiera per l’Abruzzo mentre alle 17.00, sarà il card. Crescenzio Sepe, arcivescovo metropolita di Napoli, presidente della Conferenza Episcopale della Campania a celebrare la Santa Messa. Alle 20.00 inizierà invece la consueta veglia di preghiera ininterrotta fino al mattino, durante la quale sarà possibile la venerazione delle reliquie.

Domenica 14 febbraio presso la Chiesa “Sacra Famiglia” alle 7.30, la celebrazione eucaristica sarà presieduta da fr. Marciano Guarino e liturgia di commiato delle spoglie di San Pio da Pietrelcina, mentre ore 8.30 vi sarà partenza delle reliquie da Pietrelcina verso la Cattedrale di Benevento, dove alle 9.00 vi sarà la celebrazione eucaristica presieduta da S. Ecc.za Mons. Andrea Mugione, arcivescovo metropolita di Benevento.

Le celebrazioni saranno animate dal coro e l’orchestra del conservatorio di musica “N. Sala” di Benevento, dal coro di voci bianche del Teatro San Carlo di Napoli; dal coro polifonico “Padre Pio da Pietrelcina” di Pietrelcina.



Articolo di Tradizioni, Folclore / Commenti