Nel weekend vittorie importanti per le squadre della Revisione Lombardi Pallamano

14:38:58 2119 stampa questo articolo
Festeggiamenti post gara per la squadra beneventana Festeggiamenti post gara per la squadra beneventana

Quello appena terminato è stato un weekend intenso ma ricco di successi per la Revisione Lombardi Pallamano Benevento.

Tra il 18 ed il 20 marzo sono scese in campo ben 4 formazioni tra giovanili e prima squadra, tutte vittoriose. Venerdì è toccato alla formazione under 12 della Revisione Lombardi Pallamano Benevento che ha regolato nella palestra di San Lupo la locale squadra de Le Streghe per 29 ad 8. Sabato invece al Paladua è andato in scena il delicatissimo incontro tra i giallorossi e la Lazio, con vittoria dei padroni di casa per 30-23. Domenica, sempre al Paladua si sono sfidate le formazioni under 20 ed under 16 di Benevento e Capua, entrambi gli incontri hanno visto prevalere i sanniti rispettivamente per 21-14 e 25-18.

Soddisfatto il presidente La Peccerella che ha sottolineato la continua crescita del settore giovanile. "La dimostrazione l'abbiamo avuta nel match di sabato sera, nonostante la posta in palio fosse alta, finalmente i nostri giovani hanno fatto la differenza, non parlo più dei fratelli Sangiuolo, non ci sono più aggettivi per descriverli, preferisco sottolineare le 7 reti di Marco Mascia, le 5 reti di Chiumiento, la rete di Alfredino De Luca, la partita di Gianmarco Castiello che oltre a 2 reti e due rigori procurati sembrava un indemoniato in fase difensiva, la prima rete in assoluto per Francesco Ruotolo, ed è proprio questo che cerchiamo, è questo lo sforzo che stiamo facendo.

La nostra squadra è composta al 99,9% da beneventani, ha una età media di 21 anni, è sicuramente tra le più giovani in Italia, e lavoriamo per migliorare questi risultati, e non dimentichiamo che anche Alessio Buonocore, Alessio De Cristofaro e Petrickho possono essere ancora annoverati tra le fila dei giovani nonostante oramai vantano una grande esperienza, andiamo avanti su questa strada senza l'ossessione del risultato a tutti i costi, manca solo la matematica per la permanenza in A1 e questo per noi è già un grandissimo risultato".



Articolo di Pallamano / Commenti