Pallamano. La Valentino Ferrara sconfitta dal Conversano, le ragazze dell'A2 subiscono il Fondi

11:32:47 1937 stampa questo articolo
Scuola Pallamano Valentino FerraraScuola Pallamano Valentino Ferrara

I pugliesi hanno dimostrato di essere una compagine solida e ben organizzata, con un organico che vede brillare in particolare i nazionali Iballi e Giannoccaro.

Dopo la pausa programmata per gli impegni della nazionale, la Scuola Pallamano "Valentino Ferrara" si è trovata ad affrontare, sabato sera, nella gara interna valida per la settima giornata di andata della serie A1 maschile, al Palatedeshi, il Conversano. Ai ragazzi di mr. Giovanni Nasta la pausa non ha portato bene e dopo un inizio gara equilibrato, al 14° minuto della prima frazione, il Conversano compie un primo break che lo porta in vantaggio 6 a 4.

Molto rammarico per i sanniti che nel frattempo hanno sbagliato già parecchie conclusioni dai sei metri. Il brasiliano Pereira, in campo anche se molto dolorante, prova a farsi vedere e al 15° segna la sua prima rete, fissando il punteggio sul 7 a 5 per gli ospiti. Qui l'inspiegabile black out dei gialloverdi che subiscono un 6 a zero che porta i pugliesi a condurre per 13 a 5 al 21' e li vede chiudere la prima frazione in vantaggio per 18 a 10. All'intervallo Mr. Nasta infondee serenità all'ambiente e lascia fuori il brasiliano Pereira, stravolto dal dolore alla mano, ed anche l'italoargentino Fernando Marzocchini, affidandosi solo agli under 20, con l'eccezione di Ceccarini, unico fuori quota, a guidare i sanniti nel secondo tempo.

L'avvio di ripresa sembra rimarcare il momento di stasi ed il punteggio si fissa sul 20 a 10 per gli ospiti già al 2° minuto di gioco. Ma la reazione attesa non tarda ad arrivare e con la difesa che sembra più attenta con il duo Mario D'Addona-Lorenzo Iannotti, le parate del portiere sannita diventano più frequenti e le ripartenze con i fratelli Antonio e Giuseppe Mancini e Francesco Ceccarini sono più precise ed efficaci. Al 12° della ripresa, sul 17 a 21, con gara ampiamente riaperta ed alcune occasioni sprecate per inesperienza e precipitazione, tipica dei giovanissimi sanniti, arriva il time-out dalla panchina pugliese, che sottolinea il momento topico della gara e di difficoltà degli ospiti, che forse pensavano di aver già chiuso la pratica.

Si arriva così a 10 minuti dal termine con il punteggio di 23 a 21 per gli ospiti e con ben cinque parate di Randes che terminano tra le mani dei pugliesi per la comoda realizzazione ed altrettante occasioni errate nella ripartenza, le quali finiscono per favorire i più esperti pugliesi. C'è tempo per un ultimo sforzo tentato dai sanniti, quando a 4' dal termine si portano ad 1 sola rete di distanza, 26 a 25 con ben tre possessi palla, ma non riescono ad impattare.  A tre minuti dal termine emozioni a non finire e fiato sospeso per un pallonetto di Ceccarini che tocca la traversa e danza sulla linea di porta, con il portiere ospite che compie uno spettacolare tuffo decisivo per evitare il pareggio. Sull'attacco seguente il Coversano non fallisce e si porta prima sul 27 a 25 e poi a 2' dalla fine riallunga sul 29 a 25, che di fatto chiude la contesa. In quei tre minuti i sanniti non hanno capitalizzato ben due tiri dai sei metri ed un rigore. Il punteggio finale dice 30 a 26 per il Conversano che si aggiudica i tre punti in palio.  Autore di 13 reti Francesco Ceccarini, seguito da Antonio De Luca con 7 reti, 3 reti per Allan Pereira, 2 reti per capitan Lorenzo Iannotti ed 1 rete per Antonio Mancini. Nonostante la sconfitta la formazione sannita conserva la quarta posizione in classifica anche se agguantata ora anche dal Noci e sabato sera si recherà a Gaeta, con i laziali che distano solo tre lunghezze, per una trasferta che si prospetta molto difficile.

"Come tutte le gare viste fino ad oggi assisteremo ancora una volta ad una sfida molto equilibrata ed avvincente – ha dichiarato il presidente Mario Luciano – che permetterà ai nostri giovani ragazzi di diventare gli assoluti protagonisti di quest'anno sportivo e dei prossimi, completando il loro percorso di crescita, che necessariamente deve passare attraverso momenti importanti, superando le relative difficoltà, nella consapevolezza che lo staff tecnico, di assoluto valore e competenza, li sostiene e li segue nel migliore dei modi possibili ".

Oltre alla formazione maschile, in casa sannita, è avvenuto anche l'esordio della formazione femminile che al PalaCerreto ha visto le ragazze della serie A2 impegnate per la "prima" stagionale contro la formazione laziale del Fondi. Come per i ragazzi, la gara di oggi ha vissuto due fasi. La prima equilibrata, fino al 6 a 4 del 14° minuto, la seconda quando le laziali hanno sfruttato un momento di amnesia delle sannite, che per dieci minuti hanno lasciato totalmente il campo al Fondi, che ha potuto sfruttare le tante palle perse banalmente in attacco e con micidiali ripartenze ha chiuso la prima frazione sul 20 a 6. La mancanza di gare ufficiali per oltre sei mesi si è fatta sentire e, pur non potendo ribaltare il risultato, il secondo tempo ha visto una maggiore attenzione in fase di transizione ed un minor numero di palle perse, che di fatto ha riequilibrato la gara e chiuso la contesa con il punteggio di 29 a 13 per il Fondi. Da segnalare l'ottima prova del portiere, Marina Ruggiero, mentre sono andate a segno con 6 reti la giovanissima Francesca Meoli, 5 reti per Laura Ragosta, 1 rete ciascuno per Francesca Fasulo e Maria Lomasti.

"Ci aspettavamo un inizio difficile, ma l'impegno e la costanza delle ragazze è ammirevole – dice ancora Mario Luciano – e sono certo che con il passare delle gare, come avvenuto l'anno scorso, i miglioramenti arriveranno. La nostra Associazione crede molto nel settore femminile e siamo convinti che si regaleranno tante soddisfazioni. Domenica prossima ci aspetta una trasferta lunga e difficile a Messina, anche per l'enorme valore ed esperienza delle avversarie, ma lo spirito di squadra e l'unità di intenti, consentirà alle ragazze di superare anche questa dura prova. Se gli impegni di lavoro me lo consentiranno cercherò di accompagnare personalmente la squadra nella prossima trasferta siciliana, anche per provare di persona la famosa allegria e serenità che notoriamente questo gruppo trasmette agli accompagnatori".

Proseguiranno senza sosta i molteplici impegni delle varie formazioni dell'Associazione con l'esordio dell'Under 20 contro i pari età del Lanzara lunedi 14 novembre alle 18.30 e dell'Under 18/16 contro i coetanei dell'Atellana mercoledi 16 novembre alle 19.00.



Articolo di Pallamano / Commenti