Sconfitta indolore nella stracittadina per la Valentino Ferrara

18:48:48 2039 stampa questo articolo
Scuola Pallamano Valentino FerraraScuola Pallamano Valentino Ferrara

Termina con una sconfitta per 24 a 20 il terzo derby stagionale, disputato in casa della squadra con la migliore posizione raggiunta durante la regolar season.

Il sesto posto conquistato dalla Scuola Pallamano "Valentino Ferrara", con la matematica salvezza agguantata già da due settimane e l’obiettivo stagionale già ampiamente raggiunto, hanno di fatto privato di significato la terza stracittadina. L’allenatore dei gialloverdi sanniti Giovanni Nasta, si è ritrovato, a poche ore dalla gara, privo di tutti i giocatori più esperti, che in queste gare possono fare la differenza soprattutto nei momenti di confusione e con Giuseppe Mancini e Salvo Cruciata che dopo l’ultimo allenamento non sono riusciti a recuperare da banali infortuni patiti in settimana. Non volendo rischiare di aggravare le loro condizioni fisiche, avvicinandosi le finali nazionali under 20, si è optato per il riposo precauzionale.
Particolarmente pesante l’assenza di Giuseppe Mancini, che ha strabiliato gli addetti ai lavori in questi mesi, mettendo in evidenza le sue doti di organizzazione e velocità. A complicare la situazione si è aggiunto l’infortunio nel riscaldamento del bomber Allan Pereira, che ha voluto giocare nonostante una forte contrattura cervicale e dunque mister Nasta ha affidato le sorti dell’attacco ad Antonio De Luca, che con Mario D’Addona ed Antonio Mancini, coadiuvati dal giovanissimo Nicolò Villano e da Capitan Lorenzo Iannotti, che nonostante le non ottimali condizioni fisiche è stato costretto a giocare per l’intera gara, sono l’ossatura dell’under 20.

Se la fase difensiva è stata all’altezza, grazie anche alla prova del “solito” Mario D’Addona e alle parate di Pedro Salvini che ha colto l’occasione per mettere in mostra le sue qualità, le cose in fase offensiva, alla fine dei conti, non sono state all’altezza di quanto mostrato durante l’arco dell’anno. Proprio Francesco Ceccarini, l’altro cannoniere gialloverde che avrebbe dovuto sopperire al mancato apporto del brasiliano Pererira, è stato autore di una pessima gara, sia per intensità che per percentuali realizzative, lasciando l’intero peso dell’attacco sannita ad Antonio De Luca e Lorenzo Iannotti, ottime le loro prestazioni.

Nel dettaglio la gara ha vissuto un ottimo inizio dei gialloverdi, che sembravano in assoluto controllo, allorquando in vantaggio per 7 reti a 3 ed in fase offensiva, si lasciavano innervosire. Allan Pererira dopo aver subito un fallo da parte di un avversario, reagiva alla provocazione beccandosi un’espulsione temporanea. Un episodio che scaldava gli animi, prontamente rientrati nelle righe che finiva per distrarre ulteriormente i giovani ragazzi in campo che da quel momento diventavano praticamente irriconoscibili, tanto da subire un parziale di 8 reti a zero che portava gli ospiti a condurre per 11 a 7, e poi chiudere il primo tempo, dopo una piccola reazione dei padroni di casa, in vantaggio per 15 ad 11.

Ad inizio ripresa il tentativo di rientrare in gara dei gialloverdi di mister Nasta portava i suoi frutti solo fino al 18 a 17, quando dopo l’esclusione definitiva di un giocatore ospite, che poteva essere un fattore favorevole, di fatto arrivava un nuovo black out, con una serie incredibile di banali errori al tiro, tanto che per mettere a segno le altre tre reti bisognerà aspettare gli ultimi minuti di gioco ad opera del giovanissimo Nicolò Villano. La gara terminava con il punteggio di 24 a 20. Il tabellino si chiudeva con Antonio De Luca autore di 8 reti, Francesco Ceccarini e Nicolò Villano di 4 reti ciascuno, Lorenzo Iannotti di 2 reti, Allan Pereira ed Antonio Mancini di una 1 rete ciascuno.

“In gare come queste – ha commentato il presidente Mario Luciano – laddove non conta solo la tecnica o la tattica, le motivazioni e l’esperienza sono fattori decisivi ed i nostri ragazzi dovranno far tesoro di questo episodio che sono certo, come tutte le gare di quest’ano potrà aumentare il loro bagaglio personale e tornare utile allorquando si ritroveranno in simili situazioni o in momenti decisivi, mi auguro alle prossime finali nazionali under 20 di Bologna. Un evento in programma tra due mesi, dal 31 maggio al 4 giugno, per il quale sarà necessario fruire del giusto riposo psico-fisico, stante la lunga stagione appena trascorsa e ricaricare le batterie in vista di quest’ultimo traguardo stagionale, augurandoci di poter schierare tutti i giocatori disponibili nelle migliori condizioni. In ogni caso voglio fare i più vivi complimenti per quanto fatto nell’arco della stagione ai nostri dirigenti, collaboratori, tecnici e a tutti gli atleti che compongono la Scuola Pallamano Valentino Ferrara che hanno onorato fino all’ultimo gli impegni presi e hanno visto ripagare i loro sforzi iniziati già a metà del mese di agosto”. 



Articolo di Pallamano / Commenti