La Lega B risponde a Mastella: "Cabassi a norma, gara si gioca a Carpi"

18:48:13 2197 stampa questo articolo
Stadio Cabassi - FOTO CARPIFC1909Stadio Cabassi - FOTO CARPIFC1909

La risposta del direttore della Lega B in merito all’incontro di calcio Carpi - Benevento finale play off Campionato di calcio serie B 2016-2017.

Nessuna deroga, nessuna concessione, il Cabassi è a norma. In pratica questo il senso della lettera che Paolo Bedin direttore della Lega B, ha indirizzato a Clemente Mastella che aveva chiesto lo spostamento del match valido per la finale di andata dei play-off di Serie B al Braglia di Modena. Anzi, Bedin, ha spiegato che l’impianto modenese ha anche il manto erboso impraticabile.

La lettera

"Ill.ssimo Sig. Sindaco, ricevo la Sua del 31 maggio u.s. inerente la richiesta di valutazioni in merito all’incontro di calcio Carpi-Benevento di domenica 4 giugno p.v. valida per la Finale di andata dei Playoff Serie B ConTe.it della s.s.2016/2017 e doverosamente La riscontro. Risulta evidente che il tema dell’importanza della gara da un lato (una finale playoff per la conquista della Serie A) e della massiccia richiesta di biglietti provenienti dai tifosi ospiti (già presenti in gran numero al Curi di Perugia) rappresenti un elemento di riflessione, sia da parte delle autorità sportive che territoriali. E comprendiamo quindi la preoccupazione oggetto della missiva, ringraziandoLa per i toni e contenuti con cui si manifesta. Risulta noto che codesta Lega, come le consorelle di LNPA e Lega Pro, abbia fissato, attraverso il Sistema Licenze Nazionali della FIGC, i parametri (economico-finanziari, infrastrutturali e organizzativi) all’inizio di ogni stagione sportiva ed sia chiamata quindi a rispettarli e affermarli nel corso della stessa, a tutela del sistema e dei diritti dei singoli club associati. Tali parametri stabiliscono in 5.500 posti a sedere, di cui almeno il 10% a disposizione della tifoseria ospite, i requisiti relativi alla capienza degli impianti sportivi. E lo stadio Cabassi di Carpi, iscritto come impianto di disputa della gare casalinghe della società biancorossa, li rispetta (Capienza 5.510 posti, con settore ospiti di 689 posti). Lo stesso stadio Cabassi, due anni or sono, fu l’impianto che vide la promozione in serie A della squadra carpigiana, avendo ospitato tutte le gare anche della s.s.2014/15 (addirittura con una capienza inferiore, pari a 4.500 posti, parametro imposto all’epoca dalla FIGC/LNPB). Al netto di ciò, che rimane la base di qualsiasi decisione, è utile informaLa che risulterebbe comunque non praticabile la presa in considerazione del vicino Stadio Braglia di Modena. Lo stesso, seppur dal punto di vista infrastrutturale detiene una ben maggiore capienza, dal punto di vista della manutenzione, soprattutto per quanto riguarda lo stato del terreno di gioco (caratteristica tanto importante sul lato tecnico quanto la capienza sul lato organizzativo), presenta lacune non sanabili in soli 3-4 giorni (terreno non manutentato da settimane, oggetto dell’organizzazione di manifestazioni cittadine, con manto erboso ritenuto dagli agronomi non idoneo nemmeno per la disputa, in questi stessi giorni, delle fasi finali del Campionato Primavera, che si giocheranno infatti in altra sede: Sassuolo, Reggio Emilia e Parma). Relativamente alla possibilità di concedere più biglietti ai tifosi del Benevento allo Stadio Cabassi, mi risulta che la disponibilità del settore ospiti coincida con la capienza (689) e gli altri settori siano già, come è comprensibile per una finale, in fase di esaurimento. In definitiva, non escludendo che il caso venutosi a creare possa portare nel prossimo futuro la LNPB a riflessioni in merito all’opportunità di assumere (disciplinandoli ad inizio stagione con opportune decisioni assembleari) parametri diversi per la organizzazione delle finali Playoff (stadi con capienze minime superiori), nel caso specifico non vi è allo stato e per quanto di competenza della Lega, la possibilità di uno spostamento della sede della gara di andata della finale. Auspicando che, come successo in tutte le occasioni nelle quali la tifoseria appassionata e entusiasta di Benevento ha seguito la squadra, la gara possa essere vissuta, come anche da Lei sottolineato, in un clima di festa e tranquillità e tenuto conto che la partita di ritorno dell’8 giugno potrà viceversa contare su un impianto, come il Vigorito, con ottima disponibilità di posti a sedere Essendo anche a nome della LNPB l’invito, già espresso dal Comune di Carpi, alla gara di andata di domenica sera nella quale avremo una possibilità di comunicazione diretta".



Articolo di Serie B / Benevento / Commenti