Telese, vicenda Poliambulatorio Asl. Le opposizioni: "Chiesto maxi risarcimento, Carofano si dimetta"

9:53:11 1876 stampa questo articolo
Telese OpposizioniTelese Opposizioni

"Scelte politiche sciagurate che non solo ci hanno fatto perdere il poliambulatorio in parte ma hanno esposto il Comune al rischio di una azione risarcitoria che oggi è diventata realtà". 

"Ancora una cattiva notizia per la comunita' telesina. 1.244.516,87 di euro è la cifra richiesta dal privato a titolo di risarcimento danni per la vicenda poliambulatorio ASL".

Così i gruppi consiliari di opposizione Telese Riparte e Telese Bene Comune che tornano sulla vicenda del Poliambulatorio Asl a Telese Terme e attaccano: "Una richiesta ingente che peserà nelle tasche di tutti i cittadini telesini per generazioni nella misura esatta in cui verra' eventualmente accertata dai giudici. La cattiva gestione della vicenda Asl e' la prova provata di una amministrazione pubblica disastrosa. Di un’amministrazione 'causitica' e scellerata che reiteratamente ha posto in essere scelte politiche sbagliate tese solo ad evidenziare la colpa degli altri ma non a risolvere i problemi che puntualmente sono rimasti sul tappeto. Come sempre andiamo ripetendo, più duri dell'opposizione sono stati i giudici dei due gradi di giudizio che per ben due volte hanno bacchettato, qualificandole illegittime, le azioni della attuale classe dirigente".

"Scelte politiche sciagurate - continuano dall'opposizione - che non solo ci hanno fatto perdere il poliambulatorio in parte ma hanno esposto il Comune al rischio di una azione risarcitoria che oggi è diventata realtà. D’altro canto le vie da percorrere nell'alveo della legge c'erano. Sarebbe bastato solo coltivarle, nell'interesse di tutti i cittadini, chiedendo l’appoggio di tutte le parti politiche, che non sarebbe mancato come di recente accaduto per l'analoga struttura Asl di via Cristoforo Colombo il cui progetto e' stato approvato in deroga alle norme del piano regolatore. Nella vicenda poliambulatorio si preferi' percorrere la via giustizialista e ipocrita che mirava piu' a colpire gli avversari politici che non a salvaguardare l'interesse pubblico. I risultati disastrosi sono ora sotto gli occhi di tutti, anche in termini di coesione sociale".

Chiste le dimissioni di Carofano: "Al sindaco Carofano ancora una volta a gran voce chiediamo le dimissioni, estendendo la richiesta a tutti i suoi consiglieri di maggioranza. Se gli obiettivi primari non sono la poltrona e l'indennità ma il bene della comunità, che hanno l'onore e l'onere di rappresentare, non hanno altra via che prendere le distanze da questa amministrazione. Ci appelliamo al loro senso di responsabilità' e di generosita' verso una comunita' esasperata che vede il paese ormai alla deriva. Mai come in questo momento una forte autocritica è vivamente auspicata. Naturalmente ci sarà' anche chi vorrà rimanere sordo e cieco ma a quel punto saranno i cittadini a giudicare".



Articolo di Dai Comuni / Commenti